made in italy

Alcantara sale a bordo di Alfa Romeo Giulia Gta

Sportività ed eleganze. Il ritorno di Alfa Romeo Giulia è accompagnato da un’altra eccellenza italiana: Alcantara

di Giulia Paganoni

default onloading pic

Sportività ed eleganze. Il ritorno di Alfa Romeo Giulia è accompagnato da un’altra eccellenza italiana: Alcantara


2' di lettura

Nata per festeggiare i 110 anni del Biscione. E già dal nome vengono i brividi. Italianità, sportività, eleganza, innovazione e artigianalità: il made in Italy si rimette in gioco con Alfa Romeo Giulia Gta e Alcantara. Quest'ultima si è occupata del rivestimento degli interni resi ancora più sportivi ed eleganti dal materiale italiano.

L'abitacolo in Alcantara di Giulia Gta
L'acronimo Gta sta per “Gran Turismo Alleggerita” e si riferisce a quelle vetture ad alte prestazioni derivate da un modello di serie, la Giulia Quadrifoglio. Gli ingegneri Alfa Romeo hanno lavorato al fine di migliorare l'aerodinamica e l'handling, ma soprattutto per ridurre il peso.

In questa ottica è stata scelta Alcantara per vestire gli interni: grazie alla sua leggerezza, il materiale contribuisce a contenere il peso complessivo a vantaggio delle performance dell'auto.

Nell'abitacolo della Giulia Gta, spiccano i rivestimenti completamente in Alcantara sulla plancia, sui pannelli porta, sull'imperiale, sui montanti laterali e sul rivestimento centrale dei sedili. Il colore nero degli interni in Alcantara avvolge il pilota nell'abitacolo come in un cockpit e le impunture rosse a contrasto evidenziano lo spirito racing di questa icona del Made in Italy.

La Gtam: ancora più uso di Alcantara
Nell'ottica del contenimento dei pesi, è ancora più esteso l'utilizzo di Alcantara sulla versione Gtam, la declinazione estrema della Gta, che verrà costruita in sole 500 unità. Gli inserti Alcantara, abbinati al carbonio opaco, esprimono ricercatezza tecnica ed estetica, donando distintività al nuovo interno, che su Gtam si differenzia, oltre che per la presenza del rollbar, per l'assenza dei pannelli porta e dei sedili posteriori, anche per l'apertura porta con il nastro al posto della maniglia, un altro tocco tipicamente ispirato al mondo delle corse. Inoltre sui poggiatesta, sulla plancia e sull'imperiale, in color rosso Alfa Romeo, campeggiano i ricami Gtam.

Uno stile light anche negli esterni
Estremamente accurato sull'Alfa Romeo Gta, il lavoro sulla leggerezza si traduce in una riduzione del peso pari a circa 100 chilogrammi grazie all'adozione di materiali leggeri, come ad esempio Alcantara per i rivestimenti interni, la fibra di carbonio, l'alluminio per motore, porte e sistemi di sospensione e materiali compositi diversi per molti altri componenti. Il risultato è un peso che si attesta sui 1.520 kg, che grazie all'aumento di potenza a 540 cv, portano il rapporto peso/potenza a un livello eccellente, 2,82 kg/cv, rendendo Giulia Gta best in class e in grado di esprimere prestazioni straordinarie. L'accelerazione da 0 a 100 km/h è fulminea e grazie anche al sistema di Launch Control, il cronometro si ferma a soli 3,6 secondi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti