AL POSTO DI COTTARELLI

Alessandro Leipold nuovo rappresentante dell’Italia all’Fmi al posto di Cottarelli

di Alessandro Merli

Alessandro Leipold (Imagoeconomica)

2' di lettura

DAL NOSTRO CORRISPONDENTE
FRANCOFORTE - Alessandro Leipold sarà il nuovo rappresentante dell'Italia nel consiglio del Fondo monetario internazionale in sostituzione di Carlo Cottarelli, l'ex commissario governativo alla revisione della spesa pubblica, che rientra a Roma, dove ha fondato un osservatorio sulla finanza pubblica.

Leipold, che era attualmente capo economista del Lisbon Council, un centro studi di Bruxelles, è un veterano dell'Fmi, dove ha lavorato a lungo, tra l'altro, nel dipartimento europeo. È stato in passato responsabile della missione del Fondo in diverse economie importanti, fra cui la stessa Italia, oltre alla Francia e alla Spagna. Il suo ultimo incarico all'istituzione di Washington, che ha lasciato nel 2008, è stato di direttore facente funzioni del dipartimento europeo. Già collaboratore del Sole 24 Ore, l'economista, che in passato ha lavorato anche alla Commissione europea, assumerà l'incarico a fine ottobre. È stato designato dal ministro del Tesoro, Pier Carlo Padoan (a sua volta un ex direttore esecutivo per l'Italia all'Fmi) e la sua nomina ha già ottenuto il consenso degli altri Paesi del gruppo che fa capo all'Italia, cioè Grecia, Portogallo, Albania, Malta e San Marino). A questo ounto manca solo l'approvazione formale del consiglio dell'Fmi. Per ora, ricoprirà l'incarico fino alla fine del mandato di Cottarelli, cioè per un altro anno circa.

Loading...

Cottarelli, che ha anch'egli alle spalle una lunga carriera all'Fmi, da ultimo come direttore del dipartimento fiscale, seguirà ancora i lavori dell'assemblea annuale di Washington, a metà ottobre, prima di rientrare in Italia, dove si dedicherà al suo osservatorio e all'insegnamento. Nominato commissario alla revisione della spesa dal Governo Letta, ha prodotto un'ampia riconognizione e una serie di possibili misure di riduzione della spesa pubblica. Ha lasciato qualche mese dopo l'insediamento del Governo Renzi, che lo ha sostituito con il consigliere dell'allora presidente del Consiglio, Yoram Gutgeld.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti