Mercato e Industria

Alfa Romeo e Maserati, arriva un nuovo ceo. Kuniskis rimpiazza Bigland

di Corrado Canali


default onloading pic
Tim Kuniskis (Ap)

2' di lettura

Il Gruppo Fca ha annunciato con effetto immediato una serie di cambiamenti nel suo team di leadership. Tim Kuniskis è stato nominato responsabile di Alfa Romeo e di Maserati a livello globale. Kuniskis dopo aver maturato 26 anni di esperienza in Fca, in tempi recenti era stato responsabile per il Nord America dei marchi Chrysler, Dodge, Fiat e SRT. In precedenza aveva, inoltre, ricoperto diverse posizioni in ambito commerciale e di marketing relative ai brand Dodge e Fiat negli Stati Uniti. Nello stesso tempo Steve Beahm è stato nominato responsabile per il Nord America dei brand Chrysler, odge, Fiat e SRT in sostituzione di Kuniskis. In tempi recenti, Beahm era statoresponsabile di Maserati in Nord America e prima ancora è stato responsabile sempre in Nord America per gli approvvigionamenti del Gruppo Fca oltre ad aver ricoperto diverse posizioni in ambito commerciale negli Stati Uniti.

Reid Bigland, inoltre, sino ad ora responsabile di Alfa Romeo e di Maserati a livello globale, continuerà a ricoprire i ruoli di responsabile delle vendite negli Usa oltre che eco di Fca Canada. “Dopo aver completato il lancio di Alfa Romeo Giulia e Stelvio e di Maserati Levante, dobbiamo ora concentrare i nostri sforzi sui fattori commerciali che guideranno la crescita di questi due brand premium a livello globale – così Sergio Marchionne, eco di Fca ha spiegato le nuove nomine – Reid Bigland ha creato una solida base commerciale per Alfa e Maserati tanto che l'annuncio di oggi permetterà a Tim Kuniskis di dedicarsi esclusivamente al capitolo successivo di questi due storici brand. In Nord America, dove la realizzazione del nostro piano industriale è concentrata a riallineare la produzione verso i Suv e i pick-up è ormai in fase avanzata, Reid Bigland potrà focalizzarsi sulla crescita delle vendite negli Stati Uniti e in Canada”. Lo stesso Marchionne ha poi aggiunto, “Questo è un anno importante per FCA. Lavoreremo per raggiungere gli obiettivi del nostro piano industriale quinquennale e allo stesso tempo per creare le basi di una crescita stabile e duratura”. Da segnalare che Read Bigland e Tim Kuniskis continueranno a far parte del Group Executive Council, il Gec, il più alto organo di management di Fca, guidato dallo stesso Ceo Sergio Marchionne.

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...