conclusa la collaborazione col pd

Alfano: «Ap non ha pregiudiziali ideologiche contro lo Ius soli»

Il ministro Angelino Alfano

1' di lettura

«La collaborazione con il Pd si è ormai conclusa, sosteniamo lo stesso governo, ma non facciamo parte della stessa coalizione: diciamo che abbiamo un parente in comune, di nome Gentiloni, ma tra noi e loro non c'è più alcun legame». A dirlo in una intervista alla Stampa è Angelino Alfano, ministro dell’Interno e leader di Area popolare.

Ap non ha pregiudiziali ideologiche contro lo Ius soli
Positivo il commento sul premier Gentiloni: «è stato corretto. Gli ho
ribadito che non siamo pentiti» sullo Ius soli, «ma nel ddl alcuni correttivi serviranno al Senato». Il ministro ha ribadito che Ap non ha «pregiudiziali ideologiche contro lo Ius soli, ma ciascuno ha le sue priorità: noi per esempio, per questo finale di legislatura, chiediamo l'approvazione della legge sulla legittima difesa».

Concordare un’agenda di fine legislatura
«Nessun baratto - ha precisato Alfano -, ma vogliamo concordare un’agenda di fine legislatura con le forze che sostengono il governo». Alla domanda su come vadano le cose con Silvio Berlusconi, il leader di Ap ha detto: «Ci siamo incontrati al funerale di Kohl, ci siamo salutati ma non abbiamo parlato di politica».

Loading...

Serve una proposta politica che unisca
«Cercare alleanze - ha detto ancora Alfano - è un modo per confondere gli elettori visto che non sono previste dal Consultellum. Io credo invece che occorra al più presto lanciare una proposta politica che unisca tutti coloro che sono distinti e autonomi dalla sinistra, ma che non vogliono andar dietro a chi, come Salvini, ci vuole portare fuori dall'Europa».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti