PRESIDENZIALI IL 18 APRILE

Algeria, Bouteflika sfida le proteste e si ricandida


Algeria in piazza contro Bouteflika, muore dimostrante

2' di lettura

Bouteflika sfida le proteste e si ricandida per il quinto mandato ma promette libere elezioni entro un anno. La situazione in Algeria continua ad essere tesa e nella giornata di oggi, domenica, decine di migliaia di persone sono scese in piazza per chiedere le dimissioni dell’uomo che governa il Paese da vent’anni.

L’anziano capo dello Stato (ha appena compiuto 82 anni), in una lettera agli algerini depositata alla Corte costituzionale, oltre a confermare la sua candidatura alle elezioni presidenziali del 18 aprile promette, in caso vittoria, di «organizzare entro un anno elezioni anticipate» nelle quali non si presenterà, e una riforma della Costituzione da approvare con un referendum popolare.

REPORTAGE / Algeria modello per la crescita cinese in Africa

Bouteflika al momento non sarebbe in ALgeria, ma secondo la tv svizzera si trova in una clinica di Ginevra. Nel 2013 è stato colpito da un infarto e da allora le sue apparizioni pubbliche si sono fatte sempre più rare.

Le critiche
I suoi oppositori sostengono che l’anziano leader non è più in grado di guidare il Paese, citando le sue precarie condizioni di salute, la corruzione cronica e la mancanza di riforme economiche per affrontare l'alta disoccupazione, che supera il 25 per cento tra i giovani. Gli analisti dicono che i manifestanti, che hanno iniziato a scendere nelle strade 10 giorni fa, mancano di leadership e di organizzazione in un paese ancora dominato dai veterani della guerra d'indipendenza contro la Francia.

Il governo ha giocato sui timori tra gli algerini di un ritorno alle violenze degli anni '90, quando si stima che circa 200mila persone sono state uccise dopo che gli islamisti hanno preso le armi per protestare contro la cancellazione delle elezioni del 1991 in cui avevano vinto al primo turno.

Algeria, proteste contro il presidente Abdelaziz Bouteflika

Algeria, proteste contro il presidente Abdelaziz Bouteflika

Photogallery32 foto

Visualizza

Chi è Abdelaziz Bouteflika
Bouteflika è salito al potere nel 1999 e ha il merito di aver messo fine alla guerra civile. Le proteste contro i prezzi dei generi alimentari e la disoccupazione sono scoppiate nel 2011 durante la primavera araba: lui ha risposto rimuovendo lo stato di emergenza in vigore da vent’anni, una richiesta chiave dei manifestanti.
Dopo l’infarto, ha ottenuto la rielezione in un voto denunciato dall'opposizione e ha sciolto la potente agenzia di spionaggio del paese, sostituendola con un corpo a lui fedele.

Gli altri candidati
Finora, altri sei candidati si sono formalmente iscritti alle presidenziali, tra cui un generale in pensione, Ali Ghediri, che ha promesso di portare il «cambiamento» in Algeria.
Anche l'uomo d'affari Rachid Nekkaz, che ha un notevole seguito su Facebook e si dice che sia popolare tra i giovani algerini, ha in programma di partecipare alla sfida. Due partiti di opposizione, il Partito Laburista e il Movimento islamista della Società per la Pace, hanno dichiarato che boicotteranno le elezioni.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...