Al taglio

Alice Pizza apre altri dieci nuovi locali nelle grandi città

Aperture entro fine anno a Roma, Milano e Torino che si aggiungono alle 180 pizzerie già presenti in Italia e all’estero

2' di lettura

Alice Pizza, marchio di pizzerie al taglio made in Italy, prosegue la propria espansione a Roma, Milano e Torino con una serie di aperture in programma nei prossimi mesi.
Le 10 nuove pizzerie mirano a diventare punto di riferimento di quartiere secondo la filosofia di Alice che pianifica una presenza capillare anche nelle aree periferiche delle città: non solo vie dello shopping, zone del business e centri storici, ma anche aree in cui le persone vivono e tornano a casa ogni giorno, quartieri residenziali, frequentati da famiglie e da tutte le fasce di età. Alice vuole essere insomma una pizzeria per tutti, accogliente, smart, con un buon prodotto, dall'ottimo rapporto qualità-prezzo.

Alice Pizza è una delle più grandi realtà di food retail italiane, caratterizzata da un prodotto artigianale e di alta qualità e da un format unico ed innovativo nel mondo della pizza. Oltre 60 ricette di pizze al taglio, tipiche della tradizione romana della pizza in teglia venduta al peso, Alice conta 180 pizzerie, in Italia e all'estero. L'azienda nata a Roma 30 anni fa e nel 2019 ha visto l'ingresso di un fondo di investimento italiano, IDeA Taste of Italy, che progetta uno sviluppo ancora più serrato ma con lo stesso obiettivo di sempre: far conoscere la pizza al taglio in Italia e nel mondo.

Loading...

Contestualmente alle nuove aperture, aumentano anche le assunzioni. Per quanto riguarda la rete diretta, dall'inizio dell'anno ad oggi sono state assunte 253 risorse con la previsione di almeno altri 200 ingressi entro la fine dell'anno. La rete franchising sta crescendo in parallelo e il Gruppo al momento conta 417 dipendenti con una maggioranza femminile, 216 donne e 203 uomini.«Considerando il nostro ambizioso piano di sviluppo per i prossimi mesi, la formazione del personale resta un punto centrale del “modello Alice”, strettamente connesso alla sua crescita che si fonda, in primo luogo, sulle persone» dichiara l'ad Claudio Baitelli. «Grazie ai corsi gratuiti presso l'Accademia della Pizza di Roma e Milano e ad un periodo di affiancamento e training direttamente nei locali, un'ottima formazione del personale è sempre garantita, con lo scopo di condividere uno stesso “sapere artigiano” che si trasmette da 30 anni: un patrimonio di oltre 60 ricette per un’unica pizza dalle caratteristiche inconfondibili».

«Attualmente la rete delle pizzerie Alice viaggia ad un -10% vs il 2019. Abbiamo assistito ad un forte recupero nel trimestre estivo che porterà il secondo semestre a crescere del 40/50% vs il primo semestre dell'anno. Prevediamo, che nel 2022, la rete delle pizzerie Alice diretta più franchising raggiungerà sales nell'ordine dei 100 milioni» conclude Baitelli.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti