1940-2020

Alimentare: morto Alberto Bauli, re del pandoro

L'ingegner Bauli avrebbe compiuto 80 anni il 5 settembre e per oltre 25 anni è stato presidente del gruppo dolciario fondato nel 1922 dal padre Ruggero

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

L'ingegner Bauli avrebbe compiuto 80 anni il 5 settembre e per oltre 25 anni è stato presidente del gruppo dolciario fondato nel 1922 dal padre Ruggero


1' di lettura

È morto oggi 11 agosto a Verona Alberto Bauli. L'ingegner Bauli avrebbe compiuto 80 anni il 5 settembre e per oltre 25 anni è stato presidente del gruppo dolciario fondato nel 1922 dal padre Ruggero, ora con sede a Castel d'Azzano (Verona) ed ora leader italiano nella produzione di pandori e dolci da ricorrenza.
L'azienda sotto la sua guida nel 2006 ha acquisito il biscottificio trevigiano Doria, nel 2009 ha rilevato da Nestlè i prodotti da forni commercializzati con i marchi Motta e Alemagna nel sito di San Martino Buon Albergo (Verona) e nel 2013 la Bistefani di Casale Monferrato (Alessandria).
Alberto Bauli è stato per alcuni anni anche consigliere del Banco Popolare, ricoprendo la carica di presidente della Banca Popolare di Verona.

Unione italiana Food,Bauli attento innovazione e lavoratori

«Un grande imprenditore, uomo sensibile e lungimirante, sempre attentissimo a coniugare l'innovazione della sua azienda e dei prodotti col rispetto del personale e dei lavoratori. Assai partecipe alla vita associativa e di rappresentanza della categoria, ha rivestito spesso cariche di primo rilievo nell'ambito dell'associazione, sempre lavorando nella direzione della tutela dell'interesse generale». Così Mario Piccialuti, direttore generale di Unione Italiana Food, ricorda l'uomo e l'imprenditore.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti