formazione ed editoria

Alla Holden la scrittura diventa “Laurea” e debutta per gli allievi il tutor-robot

Una laurea in scrittura, un corso di laurea in scrittura creativa esattamente come succede negli atenei stranieri in particolare in quelli americani. Dal 22 ottobre apre le sue aule Accademy della scuola Holden. E al fianco degli studenti arriva IBM Watson Discovery

di S.U.

default onloading pic

Una laurea in scrittura, un corso di laurea in scrittura creativa esattamente come succede negli atenei stranieri in particolare in quelli americani. Dal 22 ottobre apre le sue aule Accademy della scuola Holden. E al fianco degli studenti arriva IBM Watson Discovery


4' di lettura

Una laurea in scrittura, un corso di laurea in scrittura creativa esattamente come succede negli atenei stranieri in particolare in quelli americani. Dal 22 ottobre apre le sue aule Accademy della scuola Holden . Per conseguire la laurea (che vale come una laurea al DAMS) in tre anni gli studenti si cimenteranno in sette Discipline, che sono Armonia, Design della Mente, Instabilità, Figure, Sequenze, Intensità e Linguaggi.

Armonia è la disciplina che allena gli studenti ad accostare gli oggetti in maniera armonica: si studia come combinare i colori, ma anche quali regole compositive fanno di Chanel N. 5 un grande profumo e della Quinta Sinfonia una musica indimenticabile. Si parte da singole opere e da qui si deducono principi universali di composizione, stile, ed equilibrio. E, alla fine, si torna alla scrittura con un laboratorio di editing. Design della Mente serve a distinguere ciò che è prioritario da ciò che non lo è: cartografia, design, lo studio delle interfacce, passando per l'organizzazione di un viaggio e il Metodo di Cartesio. E poi si studia il riassunto. Instabilità insegna a lavorare un oggetto che cambia continuamente in un ecosistema veloce, che altrettanto rapidamente muta: è la disciplina dell'adattamento, si coltiva l'abitudine a passare da un genere all'altro, da un target all'altro, da un mezzo espressivo a un altro. Figure è l'antico mestiere dell'intellettuale, studiare questa disciplina significa trovare il filo rosso, capire come legare insieme punti dello spazio apparentemente remoti: come tutte le volte in cui si scrive un saggio, si discorre a tavola, oppure si costruisce un racconto. Sequenze, invece, è la disciplina che insegna a mappare una mutazione nel tempo: ci si allena a ricostruire una sequenza significativa per spiegare le cause e gli effetti di un fenomeno. Naturalmente è un esercizio molto utile quando si tratta di scrivere una biografia, o più generalmente raccontare l'evoluzione di un personaggio. Ciascuna di queste cinque discipline si insegna attraverso una enunciazione, una grande lezione per segnare i confini del campo di gioco, uno sblocco, una prima traduzione della teoria in pratica, e un allenamento che riporta i principi appresi alla scrittura. Ad accompagnare gli studenti più a lungo ci sono le ultime due discipline: Intensità, una palestra per riuscire a trasferire intensità agli altri attraverso la voce, il corpo e la presenza scenica. E poi Linguaggi: programmazione oppure solfeggio, inglese shakespeariano oppure greco antico? Gli studenti sono chiamati di anno in anno a scegliere uno di questi linguaggi. Qui si impara la duttilità necessaria per piegarsi rapidamente a qualsiasi grammatica, che è indispensabile per muovere i primi passi in un altro mondo.

Loading...

LEGGI ANCHE / La scuola Holden entra in Feltrinelli che così punta al mercato della formazione

Accanto ad Academy, resta valido il classico percorso di studio biennale della Scuola, che da quest'anno si chiamerà Original. Sarà diviso in College focalizzati sui mestieri della narrazione: Cinema, International, Scrivere, Serialità e Story Design.

Due scrittori di fama internazionale terranno a battesimo l’inizio delle lezioni: prima Breat Easton Ellis, che dialogherà con Martino Gozzi a partire dal suo ultimo romanzo Bianco (Einaudi). Segue la scrittrice Elena Varvello, vincitrice del Premio Settembrini e del Premio Bagutta Opera Prima, il cui ultimo libro, La vita felice, è stato pubblicato da Einaudi nel 2016. Poi nel pomeriggio con l'intervento di Eskhol Nevo, vincitore del Book Publisher's Association's Golden Book Prize. Proprio in questi giorni Nanni Moretti sta girando un film tratto dal suo Tre piani, pubblicato in Italia da Neri Pozza.

LEGGI ANCHE / Bret Easton Ellis: esce «Bianco», racconto di come l'epoca del consenso ci stia rubando la bellezza

Ma la vera novità sarà il debutto dietro la cattedra dell’intelligenza artificiale: in collaborazione infatti con IBM, la Scuola Holden inaugura un progetto innovativo per l’utilizzo dell'intelligenza artificiale durante le lezioni di Academy, per affiancarsi agli studenti, facilitare lo studio e offrire nuove opportunità di apprendimento. Una selezione di contenuti, testi e voci verranno raccolti durante le lezioni e saranno analizzati usando il meglio delle tecnologie a disposizione - come IBM Watson Tone Analyzer, IBM Watson Personality Insights, IBM Watson Natural Language Understanding e IBM Watson Speech to Text - ed esplorati attraverso mappe concettuali navigabili, realizzate con i servizi Watson Discovery.

Nello specifico, durante i tre anni di Academy, IBM Watson Discovery applicherà le ultime scoperte nell'ambito del machine learning, comprese le capacità di elaborazione del linguaggio naturale, e potrà essere “addestrato” per analizzare qualsiasi tipo di informazione. L’intelligenza artificiale di IBM si affiancherà agli studenti, elaborerà le lezioni e ciò che gli studenti scriveranno e produrrà delle mappe concettuali. Sarà come avere il punto di vista e l'opinione di un esperto capace di offrire delle visioni d'insieme per compiere nuove esplorazioni didattiche e indagare l'universo della narrazione partendo da dove nessuno è mai partito prima. L'AI fornirà spunti di approfondimento, sottolineerà le connessioni nascoste tra argomenti, concetti e tematiche e individuerà ruoli semantici, tono e personalità degli autori. IBM Watson offrirà quindi agli studenti nuove chiavi di lettura e nuove modalità per interpretare i contenuti.

LEGGI ANCHE /Innovazione e giornalismo, l'intelligenza artificiale si fa spazio in redazione

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti