Alle porte di Roma

Alla Procter & Gamble di Pomezia il progetto di inserimento delle persone svantaggiate

L’iniziativa con la collaborazione tra gli altri di Manpower Group, Croce Rossa Italiana, Comunità di Sant'Egidio, Caritas

di Andrea Marini

Il progetto Aula 162 cresce e continua a creare lavoro in Italia

2' di lettura

Lo stabilimento di Procter & Gamble a Santa Palomba, a Pomezia, in provincia di Roma,punta sempre più sulla sostenibilità e sull’inclusione sociale. L’impianto ospiterà al proprio interno una nuova Aula 162, il progetto di inclusione sociale e lavorativa dedicato a persone svantaggiate promosso dall'Associazione Next con il sostegno di Procter & Gamble e la collaborazione di Manpower Group, Fondazione Human Age Institute e organizzazioni come Croce Rossa Italiana, Comunità di Sant'Egidio, Caritas ed altre ancora, nato per favorire l'inserimento all'interno delle aziende di persone svantaggiate attraverso un percorso di formazione professionale.

Inclusione sociale

Lo stabilimento ha anche puntato sull’equilibrio di genere, valore che contraddistingue lo stabilimento che vanta oggi una presenza di oltre il 30% di donne a livello manageriale, tra cui Giuliana Farbo, direttrice dello stabilimento, con punte del 50% nei ruoli di leadership dei reparti operativi.

Loading...

La tutela dell’ambiente

Pomezia si distingue per le buone pratiche di salvaguardia ambientale. Da anni ormai, lo stabilimento non invia rifiuti di produzione in discarica e rispetto all'anno di riferimento 2010, ha ridotto del 40% l'utilizzo di energia (il 65% dell'energia utilizzata dallo stabilimento è prodotta in casa e il rimanente proviene da fonti rinnovabili) e del 25% l'utilizzo di acqua, per unità di produzione. Anche le emissioni di CO2 sono diminuite più del 60%. Un obiettivo, quello della sostenibilità, che viene ulteriormente perseguito a livello logistico anche con la strategia “No air in my truck”, ovvero massimizzando l'efficienza del trasporto con un maggior riempimento volumetrico dei camion, a cui si associa l'adozione di soluzioni di trasporto sempre più green.

La spinta sul digitale

«Lo stabilimento di Pomezia è un polo logistico e produttivo di eccellenza mondiale nella famiglia P&G, per competenza, passione e capacità di anticipare il cambiamento. La spinta su digitale che sta affrontando ne è una ulteriore dimostrazione. Siamo convinti che Pomezia continuerà a distinguersi anche in futuro per l'innovazione e la qualità del servizio che saprà offrire, sostenuta dallo spirito di squadra unico delle sue persone», ha dichiarato Paolo Grue, presidente e amministratore delegato P&G Italia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti