La sentenza

Allarme bullismo, la scuola ha il dovere di attivarsi al primo segnale negativo

Tribunale di Roma: il prof deve dare prova “concreta” di aver adottato in via preventiva, tutte le misure organizzative e comportamentali di contrasto.

di Pietro Alessio Palumbo

(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

La presenza di “segnali” anche timidi da parte degli studenti circa strane “abitudini” tra i compagni di misurarsi con atti di prevaricazione fisica o morale reciproca impone l'immediato obbligo di stringente sorveglianza da parte degli insegnanti. Ciò allo scopo di adottare tutte le misure idonee a prevenire possibili condotte di “bullismo”. E - come evidenziato dal Tribunale di Roma (sentenza 11249/2021) - l'attenzione va tenuta alta soprattutto qualora siano coinvolti alunni di assai giovane età...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati