I RISULTATI DEL 2017

Allianz aumenta la cedola. Sull’utile (-2,3% a 6,8 miliardi) pesano i disastri naturali. Bene l’Italia

La Torre Allianz a Milano, nel quartiere di Citylife

2' di lettura

Il gruppo assicurativo tedesco Allianz ha registrato un utile netto nel 2017 pari a 6,8 miliardi di euro, in calo del 2,3 per cento a causa del pesante impatto sui costi dei disastri naturali. Il fatturato è salito del 3% a 126,1 miliardi di euro, un risultato migliore del previsto. Allianz prevede un risultato operativo stabile nel 2018. Nel quarto trimestre, l'utile netto del gruppo assicurativo tedesco è diminuito del 22% su base annua a 1,4 miliardi di euro. Il più grande gruppo assicurativo europeo alzerà il dividendo 2017 del 5,3% a 8 euro per azione. Bene anche Pimco, colosso degli investimenti in reddito fisso controllata da Allianz dal 2000, che nel quarto trimestre ha messo a segno un margine operativo record di 546 milioni di euro.

L’impatto di incendi e uragani
Il risultato netto di Allianz nel 2017 è stato appesantito da catastrofi naturali e dalla riforma fiscale statunitense votata a fine dicembre. Gli incendi in California, gli uragani Harvey, Irma e Maria e le tempeste in Europa hanno contribuito a innalzare a 1,1 miliardi di euro la somma dei rimborsi, 400 milioni in più rispetto al 2016. Il 2017 è stato «per gli assicuratori l'anno più costoso di tutti i tempi in termini di disastri naturali», ha detto Oliver Bate, ceo di Allianz.
Le altre divisioni hanno registrato un andamento migliore, con le assicurazioni sulla vita e sulla salute che hanno registrato un rsultato operativo di 4,4 miliardi di euro, in crescita del 3,1 per cento.

Loading...

Bene il mercato italiano
Allianz Italia, nonostante le difficili condizioni di mercato, ha chiuso il 2017 su note positive, con un utile operativo di 1,4 miliardi di euro, in rialzo de 13%, e premi totali in aumento dell'11,1% a 15,7 miliardi di euro. A fare da traino soprattutto il comparto Vita (premi +17,1% a 11,2 miliardi di euro) e il recupero delle aree Danni (premi -1,3% anno su anno a 4,51 miliardi, meglio però del -3,1% del primo trimestre 2017). La società, parte del gruppo assicurativo finanziario tedesco Allianz, che oggi ha a sua volta ha pubblicato i conti (utile 2017 -2,3%, ricavi +3%), ha segnalato un combined ratio in miglioramento rispetto al 2016 e un solvency ratio a livelli elevati.

Campora: soddisfatti per i risultati in Italia
In particolare, l'utile operativo del comparto Danni è stato pari 1,1 miliardi, mentre quello del settore Vita è stato di 243 miilioni, in calo del 4,1% rispetto al 2016, a causa di alcuni effetti straordinari positivi nell'anno precedente. «Allianz Italia, sotto la guida di Klaus-Peter Roehler, ha ottenuto nel 2017 risultati positivi, con premi totali in crescita, nonostante le sfidanti condizioni del mercato, e una solida profittabilità, che ci ha consentito di contribuire ancora una volta ai risultati del nostro gruppo e, per la nostra parte, alla ripresa del Paese», ha detto Giacomo Campora, dal primo gennaio amministratore delegato di Allianz Italia.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti