SPORTIVE

Alpine, arriva la “cattiva” A110S con quasi 300 cavalli

Un incremento di 40 cv e alcuni dettagli che la rendono ancora più performante e sportiva. Arriva Alpine A110S, espressione massima della biposto a motore centrale e trazione posteriore. È già ordinabile e le prime consegne a fine anno. Il prezzo è di circa 68mila euro

di Giulia Paganoni


default onloading pic

3' di lettura

Nella famiglia Alpine arriva la A110S, la più sportiva a pepata con un incremento di potenza di 40 cv. La versione S si distingue dalle altre (Pure e Légende) per una potenza più elevata, per la configurazione specifica del suo telaio e per elementi di design raffinati, elementi che la posizionano al top della gamma.

L'A110S è fedele ai principi di Alpine: leggerezza, compattezza, agilità e comfort di utilizzo quotidiano. È una sportiva biposto con motore in posizione centrale posteriore 1.8 litri quattro cilindri che eroga ben 292 cv (215 kW) e una coppia massima di 320 Nm a 6.400 giri. La massa è contenuta in 1.114 kg. Lo 0-100? Coperto in 4.4 secondi, 0.1 secondi in meno rispetto alle altre versioni da 252 cv. Anche questo è accoppiato al cambio sette rapporti a doppia frizione. Il propulsore è lo stesso montato sulle A110 ma con rimappatura specifica per questa versione.

Francese ma con accento italiano, infatti la A110S per gli interni adotta la qualità dei rivestimenti Dinamica, sedili sviluppati in collaborazione con Sabelt e negli esterni spiccano le pinze dei freni in arancione marchiate Brembo.

Il listino parte da circa 68mila euro ed è già possibile prenotare la vettura mediante l'App Alpine. Dal mese di settembre, sarà possibile finalizzare gli ordini presso gli Alpine Centre e le prime auto saranno disponibili negli showroom a ottobre e l'inizio delle consegne è previsto entro la fine dell'anno.

L'A110S è la quarta versione del coupé sportivo superleggero firmato Alpine. La prima versione è l'A110 Première Edition, che è stata immessa sul mercato nel 2017 e prodotta in serie limitata a 1.955 unità in tutto il mondo. È con questa versione che Alpine venne rilanciata dal Gruppo Renault, mettendo fine a due decenni di inattività e segnando il ritorno di uno dei costruttori francesi di auto sportive più famoso.

Il ritorno di Alpine
La rinascita di Alpine comincia nel 2012. Quattro anni dopo la show-car Alpine Vision esordisce pubblicamente nel Principato di Monaco. Nel 2017 l'A110 Première Edition viene presentata al Salone dell'Auto di Ginevra, prima di comparire negli showroom verso la fine di quello stesso anno. Il rilancio di Alpine viene concepito come una business unit indipendente, reattiva e in rapida evoluzione sotto l'egida del Gruppo Renault, con team dedicati a livello di design e ingegneria

Sold out nel giro di soli cinque giorni dall'apertura degli ordini, l'A110 Première Edition viene seguita da altre due versioni dell'A110 nel 2018. Denominate Pure e Légende, le due nuove Alpine sono meccanicamente identiche all'A110 Première Edition e fedeli agli stessi principi di leggerezza e compattezza, ma, grazie a finiture degli interni, design delle ruote, opzioni di tinte per la carrozzeria ed equipaggiamenti specifici, presentano caratteristiche distintive. Mentre l'A110 Pure è destinata a vivere sui tornanti di montagna, l'A110 Légende è la granturismo della gamma che mette in risalto la possibilità di essere utilizzata tranquillamente nella vita quotidiana.

Tutte le versioni dell'A110 vengono realizzate presso lo stabilimento Alpine di Dieppe, nel nord della Francia. Originariamente costruito dal fondatore di Alpine, Jean Rédélé, nel 1969 il sito è stato modernizzato e migliorato per poter produrre il nuovo veicolo. Oggi l'A110 è commercializzata in 16 mercati in tutto il mondo, con 58 concessionarie solo in Europa.

Un Dna senza tempo
Alla base della nuova A110 ci sono gli stessi principi tecnici che erano stati stabiliti per la prima volta da Jean Rédélé 64 anni fa e che, da allora, risultano chiari ed evidenti in tutti i modelli Alpine, che si tratti di auto da corsa o da strada. Le Alpine devono le loro performance più alla compattezza, alla leggerezza e all'alto rapporto peso/potenza che ai propulsori estremamente potenti e ai pneumatici molto larghi.
Un principio fondante di Alpine è il fatto di attribuire maggior importanza al piacere di guida rispetto ai tempi al giro, alla velocità massima e alla capacità di accelerazione. Altra cosa importante: le auto Alpine devono essere confortevoli e adatte anche per l'utilizzo quotidiano, cosa vera in particolare per la nuova A110. A tale scopo, hanno in dotazione standard: climatizzatore, navigatore satellitare, cruise control, connettività per smartphone e radio Dab, ma anche dispositivi di sicurezza che comprendono airbag, Abs, controllo della trazione (Tcs) e della stabilità (Esc).

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...