EMERGENZA CORONAVIRUS

Alternanza, gite scolastiche, Invalsi: ecco le nuove indicazioni del ministero

Le lezioni per ora sono ferme, dall’infanzia alle superiori, fino al 15 marzo. Su una eventuale proroga dello stop delle attività didattiche fino al 3 aprile il ragionamento è in corso. Molto dipenderà dall’evoluzione dell’emergenza sanitaria nei prossimi giorni

di Claudio Tucci

Coronavirus, ecco come si puo' studiare sulle piattaforme online

2' di lettura

Per ora lo stop fino al 3 aprile vale per i viaggi di istruzione e le uscite didattiche. Fino al 3 aprile sono sospese anche le attività esterne agli edifici scolastici legate ai progetti di scuola lavoro. Questo perché ha spiegato il ministero dell’Istruzione, queste attività on the job sono equiparate nei fatti alle uscite didattiche.

Lezioni ferme fino al 15 marzo (per ora)
Le lezioni per ora sono ferme, dall’infanzia alle superiori, fino al 15 marzo. Su una eventuale proroga dello stop delle attività didattiche fino al 3 aprile il ragionamento è in corso. Molto dipenderà dall’evoluzione dell’emergenza sanitaria nei prossimi giorni. Lo stesso premier, Giuseppe Conte, il 5 marzo non ha escluso nuovi stop all’apertura delle scuole, annunciando una decisione dopo un supplemento di informazioni.

Loading...

L’ipotesi di una proroga dello stop al 3 aprile
Il tema di un eventuale blocco al 3 aprile delle lezioni è serio. In primo luogo per gli alunni impegnati a giugno negli esami di Stato, terza media e maturità. Non tutti i programmi possono essere portati avanti con la didattica digitale e poi ci sono Invalsi e alternanza che da quest’anno sono requisiti obbligatori per l’ammissione alla maturità. Insomma, la decisione deve tener conto di più necessità. In ogni caso, l’anno scolastico è valido anche con meno di 20 giorni come oggi prevede la legge.

Certificato medico per assenze oltre 5 giorni
Intanto il ministero ha aggiornato le Faq sul proprio sito. Fino al 3 aprile, se riapriranno le scuole, per le assenze per malattia superiori a 5 giorni servirà il certificato medico. La disposizione vale per tutti, alunni e personale scolastico.

Sulla didattica a distanza parola ai presidi
Altra novità, di peso, è l’organizzazione delle attività di didattica a distanza. L’ultimo Dpcm del governo assegna il compito di attivare l’e-learning ai presidi, senza dover passare più per collegio docenti.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti