Emergenza Covid

Alto Adige da lunedì in zona gialla (dopo il Friuli), ma 36 comuni sono già in zona rossa

In base ai dati del monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità, il tasso di occupazione dei reparti ordinari è al 20% e quello delle terapie intensive al 17,5%.

di Andrea Gagliardi

Arriva il super green pass: cosa è e come si ottiene

2' di lettura

Da lunedi anche l’Alto Adige passa in zona gialla. È infatti in arrivo una ordinanza del ministero della Salute per il cambio di fascia. La provincia autonoma di Bolzano si va ad aggiungere perciò al Friuli Venezia Giulia, l’unica altra regione ad aver cambiato colore la scorsa settimana. Il resto d’Italia resta per ora nella fascia bianca.

Ricoveri in crescita

In base ai dati del monitoraggio settimanale dell’Istituto superiore di sanità, l’Alto Adige sul fronte contagi fa registrare la cifra record di 646 nuovi casi settimanali ogni 100mila abitanti. Mentre su quello dei ricoveri il tasso di occupazione dei reparti ordinari è salito fino 20% e quello delle terapie intensive al 17,5%. Numeri che hanno reso inevitabile il passaggio in giallo.

Loading...

Stretta partita in anticipo

La provincia autonoma però ha deciso ad ogni modo di giocare d'anticipo. Il 22 novembre il presidente Arno Kompatscher ha firmato infatti un’ordinanza che sancisce la chiusura l'obbligo di mascherina all’aperto in ogni caso di assembramento e di mascherina Ffp2 sui mezzi pubblici, nonché la chiusura delle discoteche.

I 36 comuni in zona rossa

Non solo. Sono state decise misure da “zona rossa” nei Comuni “con un tasso di incidenza settimanale superiore agli 800 casi ogni 100.000 abitanti e con la copertura vaccinale inferiore al 70%. In questi centri i bar e ristoranti chiudono alle 18 e scatta il coprifuoco dalle 20 alle 5. Chiusi anche teatri e cinema. I comuni interessati dalla zona rossa sono finora 36: Al primo blocco di 20 (Rodengo, San Pancrazio, Caines,Vandoies, Ultimo, Martello, Castelbello-Ciardes, Naz-Sciaves, Senales, Plaus, Castelrotto, Marlengo, Laion, Postal, Ortisei, Moso in Passiria, Funes, Santa Cristina Valgardena, Rasun Anterselva, Rio di Pusteria) se ne sono aggiunti altri 16 (Monguelfo-Tesido, Villandro, Prato allo Stelvio, Laces, Lasa, Tirolo, Campo Tures, Selva dei Molini, Perca, San Martino in Passiria, Selva di Valgardena, Fiè allo Sciliar, Valle Aurina, Cermes, Gais e Malles).

Il nodo dello sci

Tra questi Comuni molti sono località sciistiche. Ma l’ordinanza non ferma gli impianti. «L’attività sportiva individuale è concessa anche nei comuni rossi - ha spiegato il presidente della Provincia Autonoma di Bolzano - quindi si può sciare. Per adesso è così, non è detto che in futuro non ci potrà essere una stretta, per esempio l’obbligo del super green pass per sciare, vedremo».

Le nuove regole sul super green pass

Il super green pass ha debuttato dal 29 novembre in Friuli Venezia Giulia, prima Regione a retrocedere in zona gialla. Ma da lunedì prossimo, 6 dicembre, il certificato verde “rafforzato” entra in vigore anche in fascia bianca (fino al 15 gennaio). Le nuove regole scattano su tutto il territorio nazionale e solo vaccinati e guariti dal Covid potranno perciò accedere a cinema, teatri, sale da concerto, discoteche, feste e cerimonie pubbliche, ristoranti al chiuso. Il tampone negativo non sarà più sufficiente per guardare un film o assistere a uno spettacolo teatrale. Le capienze restano quelle già previste in zona bianca (cinema e teatri al 100%, stadi al 75, discoteche al chiuso al 50 e all’aperto al 75) anche in zona gialla e arancione.

Coronavirus, per saperne di più

Le mappe in tempo reale

L’andamento della pandemia e la campagna di vaccinazioni sono mostrati in tre mappe a cura di Lab24. Nella mappa del Coronavirus i dati da marzo 2020 provincia per provincia. In quelle dei vaccini l’andamento in tempo reale delle campagne di somministrazione in Italia e nel mondo.
Le mappe: Coronavirus - Vaccini - Vaccini nel mondo

Gli approfondimenti

La pandemia chiede di approfondire molti temi. Ecco le analisi, le inchieste, i reportage della nostra sezione 24+. Vai a tutti gli articoli di approfondimento

La newsletter sul Coronavirus

Ogni venerdì alle 19 appuntamento con la newsletter sul Coronavirus curata da Luca Salvioli e Biagio Simonetta. Un punto sull’andamento della settimana con analisi e dati. Qui per iscriversi alla newsletter

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti