tensioni nel governo

Altolà del M5S sul superbonus: a rischio il voto sul Recovery

I cinque stelle alzano il tiro e si dicono contrari a un mini rinnovo dell’incentivo al 110%. Il vice ministro dello Sviluppo economico, Buffagni: la misura non è negoziabile ed è necessaria perché è in grado di dare un contributo determinante per il rilancio dell’economia

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

2' di lettura

Sulla proroga del superbonus al 110% fino al 2023 il M5S, a quanto si apprende, è sul piede di guerra e fa capire a chiare lettere che compromessi al ribasso, come il rinnovo semestrale della misura, non saranno accettati. La questione - si sottolinea - è così dirimente da mettere seriamente a rischio il voto dei 5 Stelle sul Recovery plan. «Non si può puntare sul superbonus solo a metà, non si può lasciare spazio a dubbi e ripensamenti: dobbiamo garantire che questa misura sarà una colonna portante della nostra economia per il prossimo triennio», spiega una fonte di primo piano del Movimento.

Buffagni: superbonus non è negoziabile

Dure anche le parole del vice ministro dello Sviluppo economico, Stefano Buffagni: «Se il M5S è al Governo, responsabilmente e accettando inevitabili compromessi come abbiamo dimostrato di fare, è per portare avanti gli interessi di chi ci ha mandato nelle istituzioni, cioè il popolo sovrano. Su questo non accettiamo ricatti. La proroga del Superbonus 110% è un punto non negoziabile. Se la proroga del Superbonus 110% non sarà inserita all'interno del Recovery Plan, noi non lo voteremo».

Loading...

La spinta al rilancio dell’economia
I 5 Stelle, che per primi hanno voluto l’introduzione del superbonus al 110%, considerano questa misura strutturale e necessaria perché è in grado di dare un contributo determinante per il rilancio dell’economia nei prossimi mesi e anni. «Il superbonus sta già cominciando a funzionare e impatterà in modo molto positivo sul sistema delle imprese, non solo quelle edili, e sull'occupazione», chiosano fonti pentastellate. Nelle prossime ore e giorni i 5 Stelle si aspettano sviluppi positivi e non hanno alcuna intenzione di arretrare.

Nardi (Pd): proroga superbonus obiettivo tutta maggioranza
Anche il Pd fa quadrato. «Stiamo lavorando intensamente in questi giorni così come abbiamo fatto nell’ultima settimana con l’obiettivo di trovare le coperture necessarie per prorogare il Superbonus 110% - ha dichiarato la dem, Martina Nardi, presidente della commissione Attività produttive alla Camera -. La proroga rappresenta l’obiettivo minimo per tutta la maggioranza e su questo stiamo lavorando alacremente con la convinzione di poter trovare in queste ore la soluzione ottimale in grado di mettere insieme, sviluppo, ambiente e compatibilità economica».


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti