PAGAMENTI DIGITALI

Altro che Libra, arriva Facebook Pay: funzionerà anche su WhatsApp e Instagram

La nuova piattaforma per i pagamenti digitali del colosso di Menlo Park funzionerà su WhatsApp, Messenger e Instagram, oltre che su Facebook

di Biagio Simonetta


default onloading pic

3' di lettura

Dal cilindro di Mark Zuckerberg esce l'ennesimo coniglio: è Facebook Pay, nuova piattaforma per i pagamenti digitali del colosso di Menlo Park che funzionerà su WhatsApp, Messenger e Instagram, oltre che su Facebook stessa. A darne notizia è la stessa società californiana, con un post ufficiale sul blog dell'azienda a firma di Deborah Liu, VP di Facebook per commercio e mercato.

Un lancio che coglie un po' tutti di sorpresa, perché la società di Zuckerberg in questi giorni, è alle prese con la vicenda Libra, criptovaluta pesantemente ridimensionata dall'addio di alcuni partner eccellenti come Visa, Mastercard ed eBay. E nulla lasciava presagire che il Ceo stesse lavorando su più fronti. E invece per Zuckerberg, evidentemente, la strada dei pagamenti digitali non può essere rimandata. Così, dopo le voci sulla possibile idea di WhatsApp Pay, arriva Facebook Pay, il cui lancio è imminente.

Lancio immediato negli Usa
Secondo quanto si apprende, infatti, la piattaforma sarà disponibile negli Stati Uniti già questa settimana, e funzionerà su Facebook e Messenger. L'apertura a Instagram e WhatsApp, invece, avverrà più avanti (nel giro di qualche mese), e probabilmente in coincidenza con il lancio internazionale della piattaforma.
«Facebook Pay – scrive Deborah Liu nel suo post - inizierà a diffondersi su Facebook e Messenger questa settimana negli Stati Uniti per raccolte di fondi, acquisti in-game, biglietti di eventi, scambio di denaro fra persone su Messenger e acquisti da pagine e aziende selezionate nel Marketplace di Facebook. E nel tempo, prevediamo di portare Facebook Pay a più persone e luoghi, anche per l'uso su Instagram e WhatsApp».

Come funziona
Facebook Pay supporta la maggior parte delle principali carte di credito e debito, oltre che PayPal. I pagamenti vengono elaborati in collaborazione con aziende come PayPal, Stripe e altri in tutto il mondo. La piattaforma si basa su infrastrutture finanziarie e partnership esistenti ed è separato dal wallet pensato per Libra. «Con Facebook Pay, continuiamo a investire in sicurezza. – ha aggiunto la Liu - Abbiamo progettato questa piattaforma per archiviare e crittografare in modo sicuro i numeri di carta e conto bancario dell'utente, eseguire il monitoraggio antifrode sui nostri sistemi per rilevare attività non autorizzate e fornire notifiche per l'attività dell'account. L'utente potrà anche aggiungere un PIN o utilizzare i dati biometrici del tuo dispositivo, come il riconoscimento touch o face ID, per un ulteriore livello di sicurezza quando invia denaro o effettua un pagamento».

Il cruccio di Zuck
Al di là della notizia in sé, c'è un particolare che ricalca il già noto progetto di Zuckerberg: l'ecosistema Facebook. Il fatto che Facebook Pay sarà disponibile per tutte le applicazioni del gruppo («Una volta che Facebook Pay è disponibile su WhatsApp e Instagram, sarai in grado di configurarlo direttamente all'interno di ogni app» è scritto sul blog) è l'ennesima prova che il Ceo voglia far interagire le sue App. Già nei mesi scorsi, lo stesso Zuckerberg ha annunciato che presto WhatsApp, Instagram e Facebook Messenger confluiranno in un grande sistema di messaggistica istantaneo. E il motivo sembra abbastanza chiaro: un recente sondaggio condotto da Pew ha rilevato che solo il 29% degli americani è a conoscenza del fatto che Instagram e WhatsApp sono di proprietà di Facebook. Quindi gli sforzi della società sono tutti concentrati nel massimizzare la forza di app come Instagram e WhatsApp per far crescere ancora il brand. La scorsa settimana, a tal proposito, è stato annunciato un nuovo logo che si alterna tra blu (per Facebook), verde (per WhatsApp) e viola, rosso e arancione (per Instagram). A giugno, inoltre, Facebook ha iniziato ad aggiungere le scritta “by Facebook” in tutte le sue app. Oggi il lancio di Facebook Pay, che presto funzionerà su ognuna di queste App. Un altro passo verso il mondo digitale che Menlo Park vuole dominare.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...