Sport e made in Italy

Altro successo per le bollicine italiane: Asti Docg conquista l’Atp Tour e le Nitto Atp Finals

La partnership globale tra il Consorzio piemontese e il circuito tennistico maschile durerà per tre anni. Lo chef Alessandro Borghese brand ambassador

di Enrico Netti

(AFP)

2' di lettura

L’Atp, il circuito professionistico mondiale di tennis maschile, e il Consorzio dell’Asti spumante e del Moscato d’Asti Docg hanno siglato una partnership globale che fa del consorzio piemontese l’Official Sparkling Wine dell’Atp Tour e delle Nitto Atp Finals fino al 2023. Un altro successo per le bollicine italiane dopo la scelta della Formula 1 di stappare jéroboam di Ferrari Trento, cantina della famiglia Lunelli, al termine delle gare. Come Official Sparkling Wine e Silver Partner delle Nitto Atp Finals, il prestigioso evento di fine stagione dell’Atp, che sarà ospitato a Torino dal 2021-2025 l’Asti Docg sarà protagonista di molteplici attività di comunicazione digitale e on field, inclusa la presenza alle cerimonie ufficiali dei trofei del torneo. In veste di partner ufficiale dell’Atp Tour, il Consorzio potrà inoltre contare sulla visibilità sui canali digitali e social di Atp Tour, con oltre otto milioni di follower. È stato scelto anche il brand ambassador dell’Asti Docg: la scelta è caduta sullo chef Alessandro Borghese.

Alessandro Borghese

«Siamo entusiasti di dare il benvenuto al Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti Docg come global partner di Atp e di raccontare la storia di un brand storico e di vini e spumanti premium al nostro pubblico internazionale» dice Daniele Sanò, Chief Business Officer di Atp. Lorenzo Barbero, presidente del Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti Docg aggiunge: «Siamo entusiasti di collaborare con l’Atp, promuovendo la storia, la passione e i valori dei nostri paesaggi viticoli Patrimonio dell’Unesco, oltre all’esperienza dei nostri produttori, attraverso il prestigioso panorama sportivo internazionale». Il Consorzio d’Asti Docg riunisce oltre 4mila aziende in tutto il Piemonte, tra cantine, case spumantiere, cooperative e produttori. Nel 2021 prevede di raggiungere i 100 milioni di bottiglie prodotte. Il Consorzio lavora attivamente per proteggere, sviluppare e promuovere le bollicine aromatiche piemontesi in Italia e nel mondo, compresi i mercati chiave quali Gran Bretagna, Russia e Stati Uniti.

Loading...
Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti