rifiuti

Ama, al via 350 assunzioni. Sindacati: «Sottoscritto accordo con azienda»

È quanto rendono noto Natale di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco, segretari generali di Fp Cgil, Fit-Cisl e Fiadel di Roma e Lazio, al termine dell'incontro avvenuto oggi con il management dell'azienda

di An.Ga.


Emergenza rifiuti a Roma, e' allarme dei medici

2' di lettura

«Dopo più di dieci anni di blocco del turn-over in Ama, oggi abbiamo firmato un accordo che prevede 350 nuove assunzioni: si tratta di una notizia importante per gli abitanti di Roma, che godranno di un migliore servizio, e per i lavoratori, che nell'ultimo periodo hanno affrontato una situazione di emergenza e carenza di organico insostenibile».

PER APPROFONDIRE / Rifiuti, per Roma soluzione estiva. Poi invio all'estero o commissario

È quanto rendono noto Natale di Cola, Marino Masucci e Massimo Cicco, segretari generali di Fp Cgil, Fit-Cisl e Fiadel di Roma e Lazio, al termine dell'incontro avvenuto oggi con il management dell'azienda, aggiungendo che «nello specifico, si prevede in via esemplificativa il reclutamento di 275 operai di zona, 40 meccanici, 20 operatori cimiteriali e 15 operai di impianto. L'iter assunzionale sarà gestito in totale trasparenza dai centri per l'impiego e gli attuali dipendenti part-time avranno facoltà, ove lo volessero, di trasformare il loro rapporto di lavoro in full-time in via prioritaria».

PER SAPERNE DI PIÙ / Roma tratta per inviare a Stoccolma i rifiuti per tre anni

«Adesso – proseguono i sindacalisti – la nostra attenzione resta alta, e si concentra sul lavoro da fare in Campidoglio e nella la cabina di regia sindacati-amministrazione-management, frutto del ‘Patto per il decoro' di Roma. Il nostro impegno è massimo per evitare il ripresentarsi di nuove emergenze in autunno e per elaborare soluzioni strutturali per l'azienda, che deve avvalersi di un piano industriale solido e lungimirante».

L’accordo arriva dopo che l'azienda di igiene urbana al 100% del Campidoglio, come anticipato al Sole 24 Ore, si è detta è pronta a ripresentare il bilancio 2017 (dopo la bocciatura da parte del Comune di Roma dello scorso febbraio). La neo presidente Luisa Melara (è stata nominata lo scorso 7 giugno) che aveva preannunciato anche il nuovo piano assunzioni, porterà in consiglio d'amministrazione il 7 agosto il nuovo documento contabile. Il passo è fondamentale per garantire stabilità all'azienda (l'ultimo bilancio depositato risale infatti al 2016), condizione necessaria (ma non sufficiente) a sua volta per scongiurare nuove crisi dei rifiuti in città.

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...