ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùLavoro

Amazon, accordo in Sardegna sui contact center

Intesa raggiunta dalle segreterie sarde Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil insieme alla Regione Sardegna dopo un anno e mezzo di trattative. Gli accordi riguardano i 1.700 lavoratori del customer care che operano prevalentemente in Sardegna

di Davide Madeddu

(Imagoeconomica)

2' di lettura

Firmato a Cagliari il primo accordo aziendale tra Amazon Italia Customer Service e le organizzazioni sindacali delle Tlc. L'intesa riguarda i 1.700 lavoratori del Servizio clienti dell’hub presente nel capoluogo sardo e riguarda lo smart working, la sicurezza e i livelli retributivi. L’accordo passerà ora al vaglio dei lavoratori.

«Possiamo affermare - dice Tonino Ortega, segretario regionale della Uilcom – che questa è una data storica: si tratta del primo accordo aziendale sottoscritto da Amazon nel settore delle Telecomunicazioni e rappresenta una svolta decisiva nel settore, perché si stanno introducendo elementi migliorativi sia dal punto di vista economico, dei diritti e dell'organizzazione e della sicurezza sul lavoro».

Loading...

Tre gli aspetti che vanno a interessare l’intesa sottoscritta tra le parti. Si passa dallo smart working e quindi dal controllo sulla produttività e gli elementi di verifica a distanza. «Con questa intesa i data saranno aggregati - spiega Ortega - e sarà quindi tutelata la privacy dei lavoratori». C’è poi l’aspetto che riguarda le relazioni aziendali e quindi il ruolo delle organizzazioni sindacali. «Si definisce in modo molto chiaro quale ruolo ha l’azienda e quale le organizzazioni sindacali nell’ambito delle relazioni industriali». E poi quello che viene inserito negli accordi di secondo livello che interessa il riconoscimento dei buoni pasto, le indennità domenicali e dei giorni di festa.

Per Pierpaolo Secchi, coordinatore regionale Tlc della Uilcom si tratta di un traguardo importante. «A breve saranno convocate le assemblee dei lavoratori durante le quali saranno illustrati in maniera più approfondita tutti i dettagli dell'intesa raggiunta». Non è tutto. Per i due sindacalisti il protocollo di relazioni industriali «su cui è stata finalmente raggiunta» una intesa con Amazon Italia «consentirà di valorizzare l'apporto delle rappresentanze sindacali sulla definizione di diversi istituti ed elementi contrattuali che fino ad oggi erano decisi esclusivamente dall'azienda, migliorando significativamente le condizioni normative, economiche e materiali dei lavoratori».


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti