Calcio & Media

Amazon alza il velo sulla sua parte di Champions League (in esclusiva)

Visibili solo su Prime Video 16 match del mercoledì della competizione europea

di Andrea Biondi

(Reuters)

2' di lettura

Velo alzato anche sull’ultimo player che mancava all’appello per chiarire tutto il quadro della nuova stagione del calcio in Tv (o, per meglio dire, sugli schermi visto che la novità del prossimo triennio al via è l’avere lo streaming come modalità prevelente).

La nuova stagione inizierà proprio dall’ultimo arrivato, perché sarà Amazon Prime Video – di cui è stata presentata la squadra di telecronisti e commentatori per le dirette esclusive delle 16 migliori partite della Uefa Champions League del mercoledì – a trasmettere la gara con la quale sarà assegnata la Supercoppa europea 2021/22.

Loading...

Si parte con la sfida Chelsea-Villareal

Quello dell’11 agosto, con la sfida fra Chelsea e Villareal per la Supercoppa Uefa, sarà così il primo test del calcio solo in streaming che promette di essere l’elemento distintivo della stagione, con Dazn e Tim a fare da pivot per la Serie A dopo che i diritti per 7 partite in esclusiva alla settimana sono stati assegnati alla piattaforma in partnership con Tim, lasciando a Sky 3 partite in co-esclusiva.

«Siamo impegnati a garantire sempre un contenuto che sia di livello superiore a quello che normalmente viene offerto» ha spiegato Alex Green, managing director Prime Video Sport Europe. E il numero uno dello sport per Amazon Prime Video rispondendo in conferenza stampa non ha mostrato preoccupazioni circa l’eventualità di problematiche di visione del prodotto: «Abbiamo capacità di streaming molto solide, lavoriamo con tutti gli operatori di banda larga in Italia. Possiamo garantire servizi streaming con un grande numero di spettatori. Offriremo un servizio di ottima qualità».

Quel che è certo è che per vedere 16 match del mercoledì occorrerà avere un abbonamento ad Amazon Prime che con 36 euro all’anno o 3,99 euro al mese garantisce servizi premium sulle consegne Amazon e offre, in più, la visione di Amazon Prime Video in cui oltre a film, serie Tv e programmi di intrattenimento da quest’anno in Italia offrirà anche il calcio live (con diritti acquisiti, secondo i rumors, sborsando 80 milioni all’anno).

Un abbonamento per tre device

L’abbonamento consente l’utilizzo di tre device in contemporanea, ma con due device che potranno essere impegnati sullo stesso evento (e quindi sulla partita di Champions). La programmazione attorno alla Champions prevede un prepartita, collegamenti dal campo e un post-partita in cui saranno anche trasmessi gli higlights degli altri match. A Marco Foroni (ex Dazn) il ruolo di Business Lead Sports IT. All’ex Mediaset Sandro Piccinini il commento delle partite insieme con l’opinionista Massimo Ambrosini. Fra gli altri esperti: Clarence Seedorf, Claudio Marchisio, Gianfranco Zola, Júlio César, Luca Toni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti