e-commerce

Amazon apre un nuovo deposito di smistamento a Genova

La struttura sarà pronta in autunno e consentirà l’assunzione, a tempo indeterminato, di un centinaio di addetti sul territorio ligure

di Raoul de Forcade

default onloading pic

La struttura sarà pronta in autunno e consentirà l’assunzione, a tempo indeterminato, di un centinaio di addetti sul territorio ligure


2' di lettura

Sarà operativo dal prossimo autunno a Genova un nuovo deposito di smistamento targato Amazon, che darà lavoro a tempo indeterminato complessivamente a circa 100 persone, nell’arco di 3 anni. Il gruppo fondato da Jeff Bezos ha annunciato l’apertura della nuova struttura che servirà i clienti residenti nella provincia di Genova e in parte delle province di La Spezia e Alessandria.

Si tratta di un magazzino logistico da oltre 7mila metri quadrati, nella zona di Campi, in Val Polcevera, a poca distanza dal nuovo viadotto di Genova che sostituirà il Morandi. Grazie a questa struttura la multinazionale creerà, spiega una nota, «circa 30 posti di lavoro a tempo indeterminato» sul territorio genovese, «nell’arco di 3 anni dall’apertura».

Amazon Logistics, inoltre, «lavorerà con diversi fornitori locali di servizi continuando così a investire nella sua rete logistica», ed è «previsto che i fornitori di servizi di consegna assumano oltre 70 autisti a tempo indeterminato».

In una situazione difficile come quella che si è creata con la pandemia di coronavirus, afferma Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics in Italia, «siamo orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo nel consegnare i prodotti di cui i nostri clienti hanno più bisogno e nel supportare le comunità locali, attraverso le donazioni effettuate a sostegno di Protezione civile, Croce rossa e Banco alimentare. In questo momento - conclude Sigismondi - riteniamo ancora più importante l’annuncio di un nuovo deposito di smistamento a Genova, per poter garantire ai nostri clienti un servizio ancora più efficiente».

Lo sbarco di Amazon a Genova, sottolinea Marco Bucci, sindaco del capoluogo e commissario per la ricostruzione del nuovo ponte, «è un risultato importante per tutta la città. Con questo investimento si riqualifica un’area adiacente al torrente Polcevera, si creano un polo logistico all’avanguardia e nuovi posti di lavoro, tra dipendenti diretti e indotto, che avranno punte anche molto alte in alcuni periodi dell’anno. Si tratta, prosegue Bucci, di un investimento di livello, fatto da una grande azienda mondiale, che ha deciso di puntare su Genova considerandola città con una chiara visione per il presente e per il futuro».

Sono già aperte, fa sapere Amazon, le candidature a posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di supporto. È possibile presentare il curriculum accedendo al sito www.amazon.jobs . Le selezioni per gli operatori di magazzino saranno, invece, disponibili a partire dall’estate.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti