e-commerce

Amazon apre un nuovo magazzino a Parma

Aprirà a settembre un deposito di smistamento da 11mila metri quadrati a Parma: assunti in pianta stabile 30 magazzinieri

di Ilaria Vesentini

default onloading pic
(Agf)

Aprirà a settembre un deposito di smistamento da 11mila metri quadrati a Parma: assunti in pianta stabile 30 magazzinieri


2' di lettura

Dopo l’hub di Castel San Giovanni, in provincia di Piacenza, con cui Amazon ha debuttato in Italia nel 2011, e i due depositi di smistamento a Crespellano (Bologna) e Santarcangelo di Romagna (Rimini), il colosso dell'e-commerce si prepara a inaugurare a settembre il quarto magazzino lungo la via Emilia. Aprirà infatti dopo l’estate un nuovo deposito di smistamento a Parma per rafforzare i servizi di consegna non solo nella città ducale, ma anche nelle vicine province di Piacenza, Reggio Emilia e Modena.

Si tratta di 11mila metri quadrati di deposito che genererà a cascata più di 100 posti di lavoro a tempo indeterminato, nell’arco di tre anni dall’apertura, tra personale Amazon e personale di fornitori terzi. Amazon Logistics prevede infatti l’assunzione diretta in pianta stabile di 30 persone e si stima che i diversi fornitori locali di servizi di consegna assumeranno a loro volte oltre 70 autisti a tempo indeterminato. Le posizioni manageriali, tecniche e di supporto sono già aperte e visibili sul sito www.amazon.job, mentre le selezioni per gli operatori di magazzino saranno disponibili a partire dall'estate.

Dal suo arrivo in Italia nel 2010, Amazon ha già investito 4 miliardi di euro nel nostro Paese, creando quasi 7mila posti di lavoro a tempo indeterminato, di cui 1.800 in Emilia-Romagna. Nei prossimi mesi entreranno in attività anche i due nuovi centri di distribuzione di Castelguglielmo/San Bellino, in provincia di Rovigo, e di Colleferro a Roma, che creeranno a loro volta altri 1.400 nuovi posti di lavoro. «In un momento difficile come quello che stiamo vivendo – afferma Gabriele Sigismondi, responsabile di Amazon Logistics Italia - siamo orgogliosi del lavoro che stiamo svolgendo nel consegnare i prodotti di cui i nostri clienti hanno più bisogno e nel supportare le comunità locali attraverso donazioni a Protezione Civile, Croce Rossa Italiana e Banco Alimentare. Il nuovo deposito di smistamento a Parma garantirà ai nostri clienti un servizio ancora più efficiente».

Il primo cittadino di Parma, Federico Pizzarotti, sottolinea che «un nuovo deposito Amazon a Parma significa prima di tutto nuovi posti di lavoro: è un fatto importante in un periodo in cui la crisi morde tutti i settori produttivi, i quali hanno bisogno oggi più che mai di nuovi investimenti e nuovi spazi di mercato. Ma significa anche un’attenzione particolare di una grande azienda verso la nostra città, che a livello logistico è considerata un crocevia fondamentale per il comparto dell’Emilia-Romagna e del Nord Italia. Siamo soddisfatti dell'operazione intrapresa».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti