Il gigante dell’ecommerce

Amazon investe in Italia: nel 2020 1.600 nuovi posti di lavoro

I dipendenti della società arriveranno quindi, nel nostro Paese, a un totale di 8.500. In costruzione entro fine anno due centri di distribuzione: a Castelguglielmo/San Bellino in Veneto e e Colleferro nel Lazio

Amazon, parte la sperimentazione delle mascherine trasparenti

I dipendenti della società arriveranno quindi, nel nostro Paese, a un totale di 8.500. In costruzione entro fine anno due centri di distribuzione: a Castelguglielmo/San Bellino in Veneto e e Colleferro nel Lazio


2' di lettura

Nel 2020 Amazon creerà in Italia 1.600 posti di lavoro a tempo indeterminato, una crescita che porterà la forza lavoro dell'azienda a un totale di 8.500 dipendenti, in più di 25 sedi nel Paese. «Amazon è un potente motore di crescita per l'economia italiana. Attraverso l'innovazione, gli investimenti e la creazione di posti di lavoro, Amazon sta contribuendo alla trasformazione digitale del Paese, un processo che è diventato molto più che prioritario per sostenere l'economia in questi tempi impegnativi», ha detto Mariangela Marseglia, VP Country Manager Amazon.it e Amazon.es.

Nel 2019, Amazon ha pagato, in media, oltre 17,2 milioni di euro al mese in remunerazioni e stipendi ai dipendenti in Italia. Inoltre, nel 2019 Amazon in Italia ha generato ricavi per 4,5 miliardi di euro e ha investito 1,8 miliardi, di cui 168 milioni come spese in conto capitale (ovvero infrastrutture, centri di Distribuzione, uffici e data center). Il contributo fiscale complessivo è stato di 234 milioni. In particolare, il contributo si divide in due parti: le imposte sostenute direttamente da Amazon, pari a 84 milioni (le tasse versate come datore di lavoro ne costituiscono una parte importante) e le imposte indirette raccolte per ulteriori 150 milioni di euro come risultato delle attività in Italia.

A dieci anni dal lancio di Amazon.it, il gruppo ha fatto anche il punto sugli investimenti in Italia e conferma la volontà di continuare a farne. Nel 2019, come si legge in una nota, la società ha investito nella Penisola 1,8 miliardi di euro, anche per supportare la trasformazione digitale, e il totale degli investimenti tra il 2010 e il 2019 è di oltre 5,8 miliardi. Per il 2020, Amazon ha in programma un investimento di più di 140 milioni per la costruzione dei centri di distribuzione che saranno aperti a fine anno a Castelguglielmo/San Bellino in Veneto e Colleferro nel Lazio.

Secondo uno studio di Keystone, diffuso da Amazon a corredo dei numeri 2019, per effetto indiretto di questi investimenti l'anno scorso sono stati creati più di 120.000 nuovi posti di lavoro, per esempio nei settori edilizio, logistico e delle Pmi. Inoltre, l'anno scorso le Pmi che usano i servizi di Amazon hanno esportato prodotti dall'Italia per un valore superiore ai 500 milioni. Inoltre, sempre secondo Keystone, grazie agli investimenti fatti la società ha contribuito al Pil in Italia per 7,6 miliardi di euro tra il 2010 e il 2019, un valore pari a circa 1,5 volte il Pil annuale della Valle d'Aosta. Infine, sono in corso ulteriori investimenti in sostenibilità per raggiungere il 100% di energia rinnovabile in tutte attività entro il 2025 e raggiungere le zero emissioni di Co2 nella propria attività a livello globale entro il 2040, dieci anni in anticipo rispetto all'obiettivo dell'accordo di Parigi.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti