ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùUniversità

Ambiente, studenti Erasmus studiano soluzioni per quattro aree del Molise

Tesi progettuali: ridurre la vulnerabilità agli impatti del cambiamento climatico del patrimonio archeologico, architettonico, paesaggistico-ambientale

di Redazione Scuola

2' di lettura

Ridurre la vulnerabilità agli impatti del cambiamento climatico del patrimonio archeologico, architettonico, paesaggistico-ambientale del Molise con specifico riferimento alle aree territoriali di Guardialfiera, Pietrabbondante, Agnone e Petacciato: è il tema delle tesi progettuali proposte dagli studenti dei corsi UniMol di ingegneria civile e turismo, che si sono confrontati con universitari iscritti ad architettura, geomatica e archeologia provenienti da Francia, Olanda, Turchia, Bulgaria, Norvegia e Polonia, per un totale di 48 partecipanti durante il il workshop “Climate Impacts and Heritage Vulnerabilities”, che si è svolto nella sede universitaria di Termoli dal 13 al 22 settembre.

Il confronto

La dieci giorni rientra nelle attività previste per il progetto e-CREHA (education for Climate Resilient European Heritage Architecture) del programma ERASMUS+ KA203 - Strategic partnership for higher education ( www.ecreha.org), che annovera, tra i partner, l'Università degli Studi del Molise. «Durante le giornate di analisi, discussione e confronti, si sono svolti seminari e attività di lavoro di gruppo caratterizzati da un approccio interdisciplinare così da promuovere e favorire tra i partecipanti conoscenze e abilità integrate e ad ampio raggio, in modo da sviluppare una cultura della ricerca, della prevenzione, mitigazione, adattamento e sviluppo sostenibile, nel campo di interazione tra cambiamento climatico e patrimonio culturale costruito», spiega il rettorato. Le soluzioni proposte dai partecipanti per la riduzione dell'impatto ambientale sulle aree paesaggistiche e archeologiche hanno evidenziato una forte diversità negli approcci progettuali. Alla cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione hanno presenziato la direttrice del Dipartimento di Bioscienze e Territorio Stefania Scippa, Rossella Nocera coordinatrice locale del progetto, Luciano De Bonis e Irene Curulli, della Eindhoven University of Technology, coordinatrice generale del progetto e-CREHA.

Loading...

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi


Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati