StayinCortina

Amici ed ex-politici: dal liceo agli hotel

Una piattaforma per l'offerta di ospitalità nelle Dolomiti

di Donata Marrazzo


2' di lettura

Una storia di successo da manuale. Due compagni di liceo che sognano di fare insieme grandi cose. La vita che li separa. E il destino che poi li fa ritrovare. È stato più o meno così per Valerio Tabacchi e Andrea Franceschi, un passato nel settore del turismo, uno come tour operator, l’altro impegnato nella gestione dell’hotel di famiglia, e un’esperienza comune da amministratori: assessore con varie deleghe al comune di Belluno Tabacchi, sindaco di Cortina invece Franceschi. Insieme hanno creato StayinCortina, piattaforma dedicata all’ospitalità alternativa sulle Dolomiti e non solo. Un sistema innovativo di gestione degli affitti turistici diffuso anche in altre località di montagna, come le Alpi svizzere e quelle austriache, con un servizio di accoglienza centralizzato.

Partiti con 10 appartamenti in città, ora ne gestiscono 50 tra chalet, ville e condomini, anche in prossimità delle piste da sci. «Ci siamo subito dovuti confrontare con un mercato forte e internazionale, con prenotazioni anche dalla Malesia, da Singapore, da Taiwan, soprattutto dopo i nuovi collegamenti aerei di Venezia e Treviso – spiega Valerio Tabacchi – anche se il numero maggiore dei nostri ospiti arriva dal Nord Europa e da Milano, Roma, Napoli, oltre che dal Veneto».

Seicento i posti letto, più la gestione di alcuni alberghi: così è nato StayinGroup con un bleisure hotel (business&leisure travel) a Belluno “città splendente”, uno a Trento, un castello nel borgo medioevale di Nerola, alle porte di Roma, un hotel nel cuore della Toscana e una villa storica nella zona del Lago di Garda. Il totale fa 10 milioni di fatturato e 300mila presenze. Centocinquanta i dipendenti, più alcuni collaboratori esterni. «Il sales team di Stayincortina conosce bene il mercato e ha a disposizione un ricco portfolio di clienti nazionali e internazionali», aggiunge Tabacchi.

«La nostra forza è una struttura commerciale ben radicata in molti paesi europei ed extraeuropei e un’esperienza pluriennale sviluppata in Italia ed all’estero», continua l’ideatore di StayinCortina. Un’intera sezione del sito è dedicata ai potenziali “host”, intenzionati ad affidare al gruppo le proprie seconde case. Reddito garantito senza nessun rischio e gestione di prenotazioni, incassi, esigenze dei clienti, pulizie: l’obiettivo del gruppo è ampliare la clientela clienti, assicurando un introito adeguato ai proprietari degli appartamenti.

«Nella storica struttura di Nerola organizziamo fino a 200 eventi all’anno e ospitiamo prevalentemente viaggiatori nordeuropei che prediligono il turismo rurale. Gli americani invece sono attratti soprattutto dall’eccezionale enogastronomia della zona – sottolinea Tabacchi – Sulle colline senesi invece, alle porte del borgo medioevale di Casole d’Elsa, oltre alla clientela straniera, richiamiamo il turismo sportivo, in particolare il cicloturismo. Come per Villa Italia ad Arco di Treno, a pochi chilometri dal Lago di Garda, dove soggiornano anche gli appassionati di arrampicata».

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...