ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùVerso le elezioni

Amministrative, Cittadinanzattiva: in 78 Comuni i seggi non saranno nelle scuole

Si tratta di sperimentazioni, per cui è previsto anche un fondo ad hoc di due milioni di euro, varato con il decreto Sostegni. Negli istituti l'88% dei 61.562 seggi elettorali

di Redazione Scuola

1' di lettura

Votare in luoghi alternativi agli edifici scolastici per non interrompere l'attività didattica, già messa a dura prova dalla pandemia e dalla Dad. Uno dei motivi per cui, in occasione dell'Election Day di giugno, 78 Comuni hanno deciso di allestire seggi elettorali in sedi alternative alle scuole, in particolare presso luoghi adiacenti gli edifici scolatici e non adibiti alla didattica o presso Comuni e Municipi. Lo ha reso noto Cittadinanzattiva. Si tratta di sperimentazioni, per cui è previsto anche un fondo ad hoc di due milioni di euro, varato con il decreto Sostegni e volto ad evitare che si voti nelle scuole, che come sottolineato dal ministero dell'Interno, rappresentano ad oggi l'88% dei 61.562 seggi elettorali.

Impresa non facile

Così come si legge nel report di Cittadinanzattiva, “Stop ai seggi elettorali nelle scuole”, non è tuttavia facile spostare i seggi elettorali dalle scuole. Molti dei Comuni intervistati denunciano vari impedimenti: dall'assenza di altri luoghi pubblici aventi le caratteristiche richieste (senza barriere architettoniche, con servizi igienici e spazi per alloggiare le Forze dell'Ordine) e in prossimità dell'elettorato residente; ai costi per la realizzazione e la manutenzione di altre soluzioni o l'affitto di esse; fino agli aspetti burocratici, come la modifica della toponomastiche delle sedi elettorali e la stampa delle tessere elettorali. Nell'elenco dei Comuni che sono riusciti a spostare parte dei seggi già da questa tornata elettorale, Piacenza e Gorizia. Il Comune di Piacenza ha «previsto lo spostamento di cinque seggi elettorali (su 103 presso scuole) in altri locali scolastici non interferenti con la didattica».

Loading...

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati