Ammiraglie elettriche, in arrivo la nuova generazione. Sportive e lussuose: a batteria o con fuel cell a idrogeno

1/15AUTO GREEN

Ammiraglie elettriche, in arrivo la nuova generazione. Sportive e lussuose: a batteria o con fuel cell a idrogeno

di Corrado Canali

default onloading pic
(Daimler AG)

Elettriche a batteria (Bev) ma fuel cell ad idrogeno (Fcev).
La mobilità in elettriche è destinata a diffondersi sempre di più. Le ragioni? I nuovi modelli in arrivo che sono sempre più efficienti e in grado di garantire maggiori autonomie, oltre a tempi di ricarica sempre migliori. Senza poi contare che nel frattempo la rete di infrastrutture diventa ancora più capillare e consentirà nei prossimi mesi di utilizzare le elettriche nei viaggio di media e anche lunga percorrenza. Insomma siamo alla vigilia di una prima forma di elettrificazione di massa che giustifica le intenzioni di molti costruttori pronti a lanciare dei modelli alta fascia, come le ammiraglie, veri e propri modelli coi quali mettere sul mercato tutto il meglio della tecnologia. Naturalmente si tratta di modelli destinati a utilizzatori che sono in grado di disporre di risorse importanti visti i prezzi di listino piuttosto elevati, ma che dimostrano che l'elettrico può già sostituire in una nicchia di mercato al top dell'esclusività le motorizzazioni termiche. Si tratta di una decina o poco più di modelli che sono ormai sulla rampa di lancio tanto che nei prossimi mesi li vedremo sfrecciare con alla guida non i loro possessori, ma i rispettivi personal driver. Un elenco che si completa anche con due modelli fuel cell, sia di Toyota che di Honda che di fatto sono da considerarsi a batteria anche se alimentate ad idrogeno e con una mobilità più limitata.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti