Risparmio gestito

Matrimonio Amundi- Lyxor, nasce il big degli Etf in Europa

Il colosso francese ha messo sul tavolo 825 milioni e sbaraglia la concorrenza avviando l’acquisizione per diventare primo operatore nei fondi passivi in Europa

di Lucilla Incorvati

default onloading pic
(Afp)

2' di lettura

Amundi è ad un passo dall’acquisire Lyxor e punta a diventare il leader europeo degli Etf, il ricco mercato dei fondi passivi. La società ha avviato la trattativa in esclusiva con Société Générale per l'acquisizione di Lyxor che è stata tra gli antesignani in questo business mettendo sul tavolo quasi 825 milioni di euro. L’operazione dovrebbe concludersi nell’arco di circa dieci mesi.

Il big europeo

Amundi è il leader in Europeo nel mondo dell’asset management , tra i primi dieci al mondo e primo in Francia con una potenza di fuoco grazie a masse per 1.700 miliardi di euro di cui la maggioranza in gestione attive. Al momento ha nel business dei fondi replicanti masse per circa 65 miliardi. Questi patrimoni uniti a quelli del concorrente porterebbero a raggiungere una consistenza di 142 miliardi e così Amundi diventerebbe leader europeo nel settore degli Etf, una quota di mercato del 14% in Europa e un profilo diversificato in termini di base clienti e geografico. Una mossa questa che va di pari passo con l’arrivo al timone di Amundi di Valérie Baudson, nuovo Ceo dal prossimo 10 maggio (prenderà il posto di Yves Perrier che ha guidato la società negli ultimi 14 anni) . Fu proprio Valérie Baudson che quasi 15 anni fa diede vita alla divisione di Etf di Amundi.

Loading...

Amundi trarrebbe vantaggio da forti leve per accelerare il suo sviluppo sul segmento Etf in rapida crescita, integrando nel contempo la sua offerta nella gestione attiva, in particolare nelle attività alternative liquide e nelle soluzioni di consulenza.

Lyxor un apripista in Europa

Fondata nel 1998, Lyxor è stata pioniere degli ETF in Europa e ha 124 miliardi di euro di asset in gestione totali. E’ uno dei principali players del mercato degli ETF con 77 miliardi di euro di masse, terzo operatore in Europa con una quota di mercato del 7,4% ma ha sviluppato una rinomata competenza nella gestione attiva dove detiene 47 miliardi di euro di masse gestite.

In Italia e nel mondo

In Italia Amundi con oltre 200 miliardi è il terzo operatore dopo Generali ed Intesa. Nel 2017 (operazione conclusa nel 2018) ha rilevato Pioneer . Nel mondo il big degli ETF è iShares (Gruppo BlackRock). Il gruppo americano ha masse totali per 8.700 miliardi di dollari di cui il 66 % è la quota di iShares, pari a oltre 5.700 miliardi di dollari.

Il mercato degli Etf

Quello dei fondi passivi è un mercato che a livello mondiale continua a crescere. Gli asset investiti in Etf ed Etp hanno raggiunto alla fine del 2020 un nuovo traguardo di 7,99 trilioni di dollari. Il patrimonio è aumentato del 25,6% nel 2020. Gli afflussi netti dall'inizio dell'anno sono stati un record di 762,87 miliardi di dollari, superiore al precedente record dell'intero anno di 653,26 miliardi di dollari stabilito nel 2017. Degli Etf lanciati negli ultimi 15 mesi (secondo le statistiche di TrackInsightETF citate dal FT ) che hanno raccolto più di 100 milioni di dollari si posizionano al primo posto iShares con 20 prodotti, seguito da Lyxor con 8 ETF e poi Amundi con 7 ETF. Quindi, dal matrimonio Amundi-Lyxor esce un campione anche nell’individuare i best seller del momento.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti