ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùIl bilancio del Viminale

Anagrafe digitale, in un anno scaricati 4,35 milioni di certificati. Prossimi step: stato civile e liste elettorali online

Il 15 novembre 2021 il presidente Mattarella inaugurava i servizi della piattaforma Anpr del ministero dell’Interno dove ora confluiscono tutti i Comuni. Presto nuove funzionalità

di Manuela Perrone

(Adobe Stock)

2' di lettura

Il 14 novembre 2021 il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, scaricava in anteprima il primo certificato digitale attraverso la piattaforma “Anagrafe nazionale della popolazione residente”. Dal giorno successivo tutti gli italiani hanno potuto accedere al portale per ottenere con un clic in maniera autonoma e senza bollo 15 certificati anagrafici, da quello di nascita a quello di matrimonio, fino allo stato civile e di famiglia, a cui si è aggiunto in corsa. Un anno dopo, il bilancio è più che positivo: sono 4,35 milioni i certificati scaricati da Anpr e 116mila i cambi di residenza effettuati attraverso il sito, servizio attivato in via sperimentale dal 1° febbraio e poi esteso a partire dallo scorso 27 aprile.

Digitalizzazione: dal 15 novembre si scaricano gratis online 14 certificati anagrafici

Il progetto del ministero dell’Interno

I dati sono stati anticipati al Sole 24 Ore dal ministero dell’Interno, responsabile del progetto Anpr, che vede la partnership tecnologica di Sogei e il coordinamento tecnico-operativo affidato al Dipartimento per la Trasformazione digitale della presidenza del Consiglio. Oggi, finalmente, nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente confluiscono tutti i 7.903 Comuni italiani con i dati demografici di 67,9 milioni di cittadini: l’ultimo ad aderire è stato, il 17 gennaio, il municipio siciliano di San Teodoro. Un vantaggio innegabile: le nostre identità non sono più disperse in circa 8mila Comuni, ma riunite in un’unica banca dati nazionale che consente di compiere in modo semplice e snello ciò che prima si poteva fare solo di persona.

Loading...

Presto online il sito aggiornato

A breve sarà online il portale aggiornato da Sogei con nuove funzionalità, tra cui tutti i numeri in chiaro su accessi, distinti per modalità (si può entrare sul portale autenticandosi con la propria identità digitale tramite Spid, Carta di identità elettronica o Carta nazionale dei servizi) e servizi fruiti, suddivisi per tipologia.

I prossimi step: addio ai registri cartacei di stato civile

Lo scorso 12 ottobre la Conferenza Stato-Città e autonomie locali ha dato parere favorevole a due documenti che riguardano l’evoluzione di Anpr: il primo prevede l’integrazione nell’Anagrafe unica dell’archivio informatizzato dei registri di stato civile. Ciò consentirà di provvedere online a tutti gli adempimenti previsti in materia di iscrizione, trascrizione e annotazione degli atti nei registri dello stato civile. Tempi previsti: 18 mesi dalla comunicazione del Viminale che sarà pubblicata sul sito dell’Interno e di Anpr. Una volta completata l’adesione, ogni Comune dismetterà i registri cartacei.

In Anpr anche le liste elettorali

L’altro schema di decreto su cui è arrivato il parere della Conferenza Stato-Città riguarda l’integrazione delle liste elettorali nell’Anagrafe unica, con l’intenzione di semplificare ai Comuni la gestione e l’aggiornamento delle liste, mettendo nel contempo a disposizione dei cittadini (entro un anno) ulteriori servizi online: la consultazione, verifica ed eventuale richiesta di rettifica dei propri dati; la domanda del certificato di iscrizione nelle liste elettorali e di godimento dei diritti politici; la presentazione per via telematica, da parte dei cittadini di altro Stato membro dell'Unione europea residenti in Italia, della richiesta di iscrizione nelle liste elettorali aggiunte per le elezioni comunali, circoscrizionali ed europee.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti