ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’infrastruttura in fibra

Anche Macquarie ha fretta di chiudere il dossier rete

ll Governo sollecita un chiarimento in tempi brevi. La tabella di marcia per la rete unica, sulla quale Telecom e Cdp si erano impegnate a fine agosto, è stata ampiamente disattesa

di Antonella Olivieri

3' di lettura

Anche Macquarie ha fretta di chiudere il dossier della rete perchè se la firma definitiva sull’acquisto della quota Enel in Open Fiber arrivasse dopo il 30 giugno il fondo infrastrutturale australiano sarebbe tenuto a corrispondere al venditore interessi del 9% annuo sul corrispettivo promesso (2,65 miliardi per il 50% della società) a partire dal prossimo 1° luglio e fino al momento del closing.

La trattativa a tre tra i due azionisti di Open Fiber, Enel e Cdp, e Macquarie si è rivelata però un’impresa...

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti