Economia Digitale

Anche la “nuvola” di Salesforce adotta la tecnologia blockchain

di Luca Tremolada

default onloading pic


2' di lettura

Salesforce, leader globale in ambito Crm (Customer Relationship Manager), ha annunciato oggi che adotterà la tecnologia blockchain. Le aziende che usano i servizi del gigante californiano potranno decidere di condividere dati in modo sicuro e certificato attraverso la rete dei computer connessi al posto di una classica architettura centralizzata. Il servizio annunciato oggi nel corso della developer conference di Saleforce sarà attivo nel 2020 e progressivamente esteso a tutto il portafolio di prodotti.

«È un passo importante come quando abbiamo portato Einstein Voice, il nostro servizio di intelligenza artificiale dentro al nostro Crm - spiega al Sole 24 Ore Paolo Bergamo Senior Vice President e General Manager di Salesforce -. Con la blockchain - ricorda il manager italiano - usciamo da una struttura chiuso a Silos. Lasciando alle aziende la possibilità di scegliere quali dati mettere in comune e con chi, speriamo di potere abilitare nuovi modelli di business tra i nostri clienti del Crm e terze parti».

Cosa cambia. La tecnologia adottata nasce open source, arriva dalla Fondazione Hyperledger e successivamente è stata personalizzata per Salesforce Lightning. la piattaforma proprietaria del gruppo. Un esempio, racconta Paolo Bergamo, è quello legato per esempio a un gruppo attivo nell’intrattenimento e nell’hospitality. La gestione dei punti fedeltà che danno diritto a sconti o upgrade con la blockchain dovrebbe abbattere il rischio di falsificazione rendendo le operazioni di controllo più trasparenti e veloci. Anche il trasferimento di dati sull’andamento scolostatico degli studenti tra università può essere reso più efficiente. «I clienti - sottolineano i manager - potranno creare un gruppo di aziende fidate con cui scambiare dati certificati e applicare tutti le funzioanlità dal marketing al crm appunto presenti nella piattaforma».

Per la blockchain è una buona notizia. Salesforce non è una startup. Tra gli interpreti della prim'ora dell'era del cloud computing oggi il gruppo di Marc Benioff, che l’anno scorso ricordiamo ha acquistato la storica rivista Time per 190 milioni di dollari in contanti, è un gigante con un fatturato da 12 miliardi all'anno e una capitalizzazione da 72 miliardi di dollari corre con un tasso di crescita del 30 per cento all'anno. Sarà interessante capire in un momento di disamoramento del mercato per la blockchain (dopo un hype iniziale) se altre aziende la seguiranno su questa strada.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti