ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di più IL GRUPPO OSPEDALIERO-EDITORIALE

Angelucci e quelle polizze vita in Lussemburgo. Spunta il fiduciario di CR7

di Angelo Mincuzzi


default onloading pic

6' di lettura

Le chiavi del gruppo Angelucci sono in due polizze vita in Lussemburgo, il cui beneficiario finale (schermato da una fiduciaria) è l’imprenditore e parlamentare di Forza Italia, Antonio Angelucci. In Lussemburgo si scopre anche che gli editori di Libero, alcuni anni fa indicati come possibili acquirenti della squadra di calcio della Roma, possiedono qualcosa in comune con il bomber della Juventus, Cristiano Ronaldo. Angelucci e CR7 utilizzano nel Granducato lo stesso fiduciario.

Attraverso la Finanziaria Tosinvest e la San Raffaele Spa, il gruppo Angelucci possiede in Italia 22 strutture sanitarie con più di 2.650 posti letto e alcuni giornali come Libero, appunto, ma anche il Tempo e i Corrieri dell'Umbria, di Viterbo, di Rieti e di Siena.

Polizze vita e vecchie società

L'esistenza delle polizze vita emerge da alcuni documenti che il gruppo romano ha mostrato al Sole 24 Ore e che fanno chiarezza sulla struttura di controllo delle società nate dall'attività imprenditoriale di Angelucci.

Ma se si cerca di ricostruire lo schema del gruppo affidandosi soltanto ai documenti ufficiali depositati nel registro delle società del Lussemburgo, il quadro che ne emerge è diverso e - oltre alla compagnia assicurativa che detiene le polizze vita - spunta anche un trust a Cipro di cui non si conosce il destino.

È il risultato di diverse stratificazioni della struttura del gruppo ormai superate ma che fotografano i cambiamenti operati negli anni domiciliando le holding di controllo in alcuni paradisi fiscali internazionali. E il Fisco, appunto, è stato uno dei grattacapi che l'imprenditore-parlamentare ha dovuto affrontare negli ultimi anni. Ma i contenziosi aperti con l'Agenzia delle Entrate sono stati tutti definiti e chiusi nel 2018.

La struttura in Lussemburgo

Lantigos SA e Spa di Lantigos sono le società lussemburghesi che controllano la Finanziaria Tosinvest e la San Raffaele attraverso un'altra holding del Granducato, la Three SA. Le due Lantigos sono possedute da Angelucci tramite polizze vita della Swiss Life (Luxembourg) SA intestate all'Unione fiduciaria ma il cui unico beneficiario è lo stesso fondatore del gruppo editorial-ospedaliero.

Questo è il quadro che risulta da due lettere inviate dalla Swiss Life nel luglio 2018 all'Unione fiduciaria di Milano, che il gruppo romano ha mostrato al Sole 24 Ore. Ed è questa la struttura societaria comunicata dagli Angelucci all'Agenzia delle Entrate alla firma dell'accertamento per adesione che ha chiuso nel 2018 una vicenda fiscale che si trascinava da alcuni anni. Gli avvocati e i fiscalisti del gruppo romano spiegano che l'attuale struttura è nata in seguito a uno scudo fiscale del 2009.

Fonti dell'Agenzia delle Entrate confermano che il conferimento delle azioni possedute all'estero in polizze vita intestate a fiduciarie è stato uno degli schemi più utilizzati da chi ha aderito agli scudi fiscali di epoca tremontiana.

CHI CONTROLLA IL GRUPPO ANGELUCCI

Fonte: registri delle società di Cipro, Lussemburgo, Italia

CHI CONTROLLA IL GRUPPO ANGELUCCI

Il fiduciario di CR7
In Lussemburgo gli Angelucci sono di casa e si affidano allo stesso fiduciario che lavora per l'attaccante della Juventus, Cristiano Ronaldo. Il 6 febbraio Spa di Lantigos e Lantigos SA hanno scelto come revisore dei conti la Private Trustees, una società fiduciaria che ha sede al numero 92 di Rue de Bonnevoie, un edificio anonimo nel quartiere portoghese alle spalle della stazione ferroviaria della città di Lussemburgo.

Fondata dall'avvocato-fiscalista italiano Paolo Panico, la Private Trustees è stata per anni (fiduciariamente) azionista della Crs Holding, la società lussemburghese attraverso la quale Cristiano Ronaldo controlla il suo business alberghiero e quello dell'Ultimate fighting championship americano, un campionato di arti marziali molto popolare negli Stati Uniti.

La Private Trustees ha schermato fino all'aprile 2018 il “Crs Holding Trust”, il trust di Cristiano Ronaldo domiciliato nell'isola di Jersey, prima che il campione portoghese si decidesse a comparire in prima persona come azionista della sua holding.

Panico, amministratore delegato della Private Trustees ed esperto della legislazione dei trust, è diventato a febbraio anche amministratore della Lantigos SA oltre ad esserne revisore.

Spunta il trust a Cipro

Proprio perché non aggiornati, i documenti del Granducato fotografano una situazione che è profondamente diversa dalla struttura attuale del gruppo. Dagli atti risulta che a partire dal 2011 la Spa di Lantigos sarebbe stata controllata solo per il 44,4% dalla Swiss Life (Luxembourg) mentre il rimanente 55% sarebbe stato posseduto dalla società cipriota FF Fantasia Trading Ltd. Dai registri di Cipro, quest'ultima società risulta essere a sua volta controllata da un trust di cui non si hanno altre notizie, denominato “A Asset Trust”.

Amministrato dalla Latimer (Management Services) Limited, una fiduciaria cipriota che agiva in qualità di trustee, l'”A Asset Trust” aveva sede presso lo Strovolos Center di Nicosia. I suoi beneficiari erano ignoti ma i documenti (evidentemente anche questi non aggiornati) evidenziavano, almeno fino al 2014, il trust in cima alla catena di controllo del gruppo Angelucci.

Per arrivare all'”A Assets Trust” bisognava seguire il filo che partiva dalla lussemburghese Spa di Lantigos, società in accomandita per azioni fondata nel 1999 con il nome di “Spa di Antonio Angelucci”, divenuta nel 2008 “Spa di Antonio et Giampaolo Angelucci” e poi “Spa di Lantigos”.

L'intreccio delle due Lantigos

Tra la Spa di Lantigos e la Lantigos SA c'è un rapporto molto stretto. Come ogni società in accomandita per azioni (in Italia si chiamano Sapa), la Spa di Lantigos ha due categorie di soci: accomandatari e accomandanti. Gli accomandatari sono amministratori di diritto e rispondono solidalmente e illimitatamente delle obbligazioni della società. La seconda categoria di soci, gli accomandanti, risponde nei limiti del capitale che hanno conferito nella società e non possono amministrarla.

In base ai documenti del registro lussemburghese, fino al 2008 tre azioni di tipo A della Spa di Lantigos (quelle accomandatarie) sarebbero state nelle mani di Antonio e Giampaolo Angelucci, figlio del fondatore del gruppo e presidente della Finanziaria Tosinvest.

Nel 2008 - sempre secondo i documenti - le tre azioni sarebbero state cedute dagli Angelucci padre e figlio a una società del Wyoming, negli Usa, la Lantigos Llc, che avrebbe assunto anche il ruolo di amministratore della Spa di Lantigos. Poco più di un anno dopo, l'ennesimo cambio. Le tre azioni di tipo A della Spa di Lantigos sarebbero passate alla lussemburghese Lantigos SA, stesso nome della omologa statunitense ma sede legale diversa.


I documenti della FF Fantasia Trading che rivelano l’esistenza negli anni scorsi di un trust a Cipro

Compare la Swiss Life
Il nome della Swiss Life compare solo recentemente nei documenti del registro del Granducato. Il 14 dicembre 2016, infatti, viene convocata in Lussemburgo un'assemblea straordinaria dei soci della Spa di Lantigos per rettificare il verbale di un'altra assemblea della società svoltasi sei anni prima, il 30 dicembre 2010. In quella occasione era stato ratificato un aumento di capitale da 8,1 milioni a 18 milioni di euro.

Ma nel 2016 i soci della Spa di Lantigos rivelano che nel 2010 era stato compiuto un errore nel verbale dell'assemblea sull'identità dell'azionista accomandante, che non era la cipriota FF Fantasia Trading ma la Swiss Life (Luxembourg) SA.

La FF Fantasia Trading, precisa il verbale del 2016, aveva soltanto sottoscritto le azioni di nuova emissione dell'aumento di capitale, e cioé 11mila titoli del valore di 900 euro ciascuno: in totale, dunque, 9,9 milioni di euro. Secondo questo nuovo verbale, l'azionista accomandante della Spa di Lantigos sarebbe la Swiss Life (Luxembourg) SA, con il 44,4% delle azioni di tipo B, pari a poco più di 8 milioni di euro mentre la FF Fantasia sarebbe azionista ordinario con il 55% delle quote, pari a 9,9 milioni di capitale.

Le contraddizioni dei registri

Spostiamoci adesso a Cipro ed esaminiamo l'ultimo bilancio disponibile della FF Fantasia Trading, quello chiuso al 31 dicembre 2014. A pagina 13 del documento si elencano le società controllate dalla holding cipriota. In realtà si tratta di una sola società, la Spa di Lantigos, di cui la FF Fantasia Trading affermava di possedere il 99,98% delle azioni, valutate un po' più di 17,9 milioni di euro. Stando alla rettifica dell'assemblea della Spa di Lantigos depositata nel 2016, invece, a quella data la FF Fantasia Trading avrebbe dovuto possedere solo il 55% delle quote della società lussemburghese.

Tra i due registri c'è una palese contraddizione. Ma si tratta solo di un errore - affermano gli esperti fiscali del gruppo Angelucci -, visto che la struttura comunicata all'Agenzia delle Entrate non è mai cambiata dal 2009 e da quella data vede in cima alla piramide la Swiss Life con il 100% delle quote societarie intestate ad Antonio Angelucci.

Resta però la domanda: perché i registri delle società in Lussemburgo (e a Cipro) non sono stati aggiornati?

A Nicosia, intanto, probabilmente la FF Fantasia Trading non esiste più ma resta impossibile da capire come e quando sia stata cancellata. Così come non è stato possibile sapere che fine abbia fatto il trust cipriota degli Angelucci.

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...