Riconoscimenti

Anno prezioso per Armani, non solo grazie ai gioielli

di Giulia Crivelli

 Sergio Mattarella e Giorgio Armani, il 26 novembre scorso a Roma

3' di lettura

È l’ultimo premio ricevuto da Giorgio Armani in ordine di tempo, ma considerato particolarmente importante dallo stilista, perché, ha detto pochi giorni fa, ricevuto dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, «uomo di immenso valore, di grande apertura e gentilezza». Parliamo del titolo di Cavaliere di Gran Croce ordine al merito decorato di gran cordone – questo il nome completo del riconoscimento –, la più alta e prestigiosa onorificenza della Repubblica italiana. Non stupisce che sia accompagnata non da una “classica” medaglia, ma da una croce che assomiglia a un gioiello, uno dei molti che hanno reso il 2021 un anno decisamente prezioso per Giorgio Armani, che ha trovato comunque il tempo per arricchire la collezione di gioielli lanciata nel 2019, a pochi mesi dallo scoppio della pandemia.

La nuova famiglia di preziosi si ispira alla geometria stilizzata e alle atmosfere art déco – una delle molte passioni di Armani – combinando elementi sferici di corniola dalla calda tonalità arancione con elementi geometrici impreziositi da zaffiri neri e rossi. Originale l’aggiunta di luminosi charm, che danno un tocco moderno e personale a girocollo e bracciale. Completano la serie, collana e braccialetto sottili in oro, nella nuance Armani, con piccoli inserti di diamanti, rubini e zaffiri.

Loading...

Ancora una volta, allo stilista riesce l’impresa di cogliere lo spirito del tempo, in questo caso il desiderio, da parte delle donne ma sempre di più anche degli uomini, di indossare i gioielli come si usano gli accessori, senza riservarli a occasioni speciali, pure quando sono preziosi, come la linea Armani. Contemporanei, dunque, ma allo stesso tempo profondamente Armani, lontani da ogni moda e creati per stabilire un legame forte con chi li acquista, fuori da una logica di breve periodo, che lo stilista-imprenditore stigmatizza da anni sia per l’abbigliamento sia per gli accessori.

Lanciata esattamente due anni fa, la gioielleria Giorgio Armani è frutto di un sapiente e accurato lavoro artigianale – forse ancora più marcato rispetto ad altre categorie di prodotto –, ma si inserisce nella visione di prêt-à-porter che vada oltre le stagioni e le tendenze. La nuova serie di gioielli è disponibile da pochi giorni nelle boutique Giorgio Armani delle principali città del mondo, perché anche la distribuzione corrisponde all’esigenza di dare ai gioielli una profonda identità Armani.

Fresco di celebrazioni a Dubai, dove alla fine di ottobre ha allestito una sfilata-evento in occasione dei dieci anni dell’Armani Hotel, lo stilista e il gruppo che ha fondato e tuttora guida, ha anche potuto festeggiare una ripresa post Covid più rapida del previsto. Nel primo semestre 2021 il fatturato è cresciuto del 34% sul 2020 e il gruppo è tornato a una liquidità oltre il miliardo; l’obiettivo per l’intero anno è di arrivare o superare i livelli pre pandemia, con un fatturato indotto (compreso cioè dei ricavi da licenze) a circa 4 miliardi, il più alto tra i gruppi italiani non quotati della moda e tra i più grandi in assoluto.

In settembre c’è stato anche un altro anniversario, i 40 anni di Emporio Armani, linea di abbigliamento lanciata nel 1981, più versatile e accessibile rispetto a quella principale e che in tutto questo tempo ha mantenuto una sua peculiarità e originalità, anche nella comunicazione. Per ripercorrere la “storia nella storia” di Emporio Armani è stata allestita una mostra all’Armani/Silos di via Bergognone, una delle sedi milanesi del gruppo, che resterà aperta fino al 6 febbraio 2022.

Riproduzione riservata ©

Consigli24: idee per lo shopping

Scopri tutte le offerte

Ogni volta che viene fatto un acquisto attraverso uno dei link, Il Sole 24 Ore riceve una commissione ma per l’utente non c’è alcuna variazione del prezzo finale e tutti i link all’acquisto sono accuratamente vagliati e rimandano a piattaforme sicure di acquisto online

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti