VOLI LOW COST

Ansia da bagaglio a mano? Ci pensa la realtà aumentata

di Biagio Simonetta


default onloading pic

2' di lettura

Per gli habitué delle compagnie low cost, il bagaglio a mano è un po' un tormento. Regole sempre più stringenti e misure sempre più ridotte, creano non poche ansie nei passeggeri. E la corsa a infilarsi un maglione in più, che non stava in valigia, poco prima dei controlli, è abbastanza frequente. Oggi la tecnologia corre in soccorso e diverse applicazioni per smartphone aiutano a controllare che il proprio bagaglio a mano rispetti le indicazioni. Alla base di questa svolta c'è la realtà aumentata che diventa strumento per capire se qualcosa non va. Vediamo quelli che sono i servizi disponibili.

L'app di momondo
Si chiama “Check Bagaglio a Mano” ed è lo strumento in-app appena rilasciato dal portale momondo che sfrutta l'ultima tecnologia in fatto di realtà aumentata per rispettare limiti sul bagaglio imposti dai vari vettori. Basta aprire l'app, selezionare “misura il tuo bagaglio”, inquadrarlo con la fotocamera per acquisirne le dimensioni (lunghezza, larghezza e altezza, oltre a eventuali sporgenze) e confrontarle con i requisiti richiesti. In questo modo, i viaggiatori scoprono se possono portarlo con sé o se devono imbarcarlo in stiva.

Il servizio di EasyJet
Una delle compagnie maggiormente interessate al bagaglio a mano è EasyJet. Per questo da qualche tempo la compagnia offre ai suoi clienti un servizio all'interno della sua Travel App che consente di misurare la valigia. Basta aprire l'app e fare clic sull'itinerario di viaggio per trovare lo strumento di dimensionamento. Successivamente, la piattaforma utilizza la fotocamera dello smartphone per ridimensionare il bagaglio a mano e verificarlo secondo gli standard. Se non rientra nelle dimensioni consentite, l'utente viene indirizzato ad aggiungerlo in stiva in modo rapido e semplice attraverso l'app stessa. La tecnologia utilizzata da EasyJet è sempre la realtà aumentata. È infatti basata sulla piattaforma ARKit 2 di Apple.

Klm ed eDreams
Momondo e EasyJet non sono le uniche piattaforme ad offrire questo servizio. Una delle prime compagnie aeree è stata l'olandese Klm, che all'interno della sua app ha sviluppato un'area apposita. La soluzione scelta è quella di disporre di un bagaglio Klm creato in realtà aumentata e di “posizionarlo” di fianco al bagaglio reale dell'utente, così da confrontarne le misure. Servizio pressoché identico quello offerto dal comparatore di voli eDreams.

E il peso?
Altro cruccio del bagaglio aereo è quello relativo al peso. E in questo caso lo smartphone e la realtà aumentata possono fare realmente poco. Perché è un fattore che va al di là delle semplici misure. Per questo motivo esistono dei dispositivi, acquistabili online a pochi euro, che sono vere e proprie bilance. Basta stringerli attorno alla maniglia del bagaglio e sollevarlo da terra, per vedere sul piccolo display il peso. Oppure prima della partenza è sempre utile utilizzare la bilancia pesa persone a casa propria.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...