Avete voluto la bicicletta? Adesso dovete evitare che ve la rubino: ecco tutti i modi

9/10Bike

Antifurto per bici / Tracciatore con connettività Gsm

default onloading pic

L'ultima frontiera in materia di dispositivi connessi, disponibile da fine novembre 2020, è il Trackting EVO, un antifurto evoluto sviluppato dalla Trackting di Fano nata 15 anni fa per connettere macchine da caffè al web. “I dispositivi di controllo bici collegati al telefonino in modalità bluetooth già integrati nelle bici elettriche”, afferma l'AD Claudio Carnevali, “hanno il limite di funzionare entro i 10 metri dal telefonino stesso”. Consapevole che il tempo è un fattore critico sia per la durata della batteria sia per i minuti necessari ad agganciare il satellite, Trackting ha presentato al Bike Festival di Rimini appena conclusosi un dispositivo leggero e miniaturizzato (10 gr di peso senza contare la batteria tampone) da collocare nei vani tecnici dell'ebike. Si tratta di un tracciatore Gps dotato di connettività Gsm e di una E-Sim saldata sul dispositivo, non soggetta a vibrazioni, montato da installatori autorizzati nei negozi di biciclette (si stima di affiliare 400 dealer su un totale di 2.600 rivenditori italiani).

Ricevuta la card con il numero identificativo, il proprietario dell'ebike dovrà registrare sull'app dedicata questo e altri dati personali, incluso il numero di telaio. Oltre ai dati di account, l'app mostrerà la lista dei veicoli, la mappa di geolocalizzazione della bicicletta e i percorsi fatti, condivisibili via mail o sms. In caso di furto, attivandosi il sensore digitale di vibrazione, si ricevono notifiche push e una telefonata registrata da un numero statunitense comunicato in fase di installazione. Aprendo l'app si può visualizzare la mappa che traccia i movimenti della bicicletta con i parametri posizione, velocità e direzione (attenzione: se la bici viaggia a 130 km/h vuol dire che è stata caricata su un camion ed è probabilmente oltre frontiera…). In spazi chiusi, come è noto, il segnale Gps si interrompe. EVO può però localizzare il punto di ingresso in quello spazio. Una volta individuata la bicicletta, bisogna avvertire il 113 e sperare in un recupero. Il tutto funziona anche se la batteria dell'ebike è stata rimossa. EVO è dotato di una batteria tampone a basso consumo che ha un'autonomia di 6 mesi se la bici rimane ferma, di 6 giorni se in movimento. Il prodotto verrà corredato di una polizza assicurativa che copra il furto sia in casa sia all'esterno. Il dispositivo è disponibile anche per noleggiatori di bici elettriche.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti