enoturismo di lusso

Antinori accelera sui ristoranti con l’Osteria del Tasso a Bolgheri

di Vincenzo Chierchia

3' di lettura

Marchesi Antinori accelera su ristoranti ed enoturismo di lusso. La celebre Tenuta Guado al Tasso di Bolgheri si arricchisce dell’offerta di ristorazione con l’Osteria del Tasso. Affacciata sulla Via Bolgherese, conosciuta come la “strada del vino”, nella zona del podere San Walfredo, l'Osteria del Tasso è immersa nei vigneti della Tenuta. Un luogo a cui la famiglia Antinori è particolarmente legata. Il menù - sottolineano da Antinori - vuole interpretare in chiave gastronomica il territorio bolgherese, i piatti della tradizione locale sono rivisitati con ottica contemporanea. I sapori, i profumi ed i colori del mare poco distante incontrano quelli dell'entroterra, in una sintesi che ha pochi eguali.

Adiacente all’Osteria c’è la Bottega di Guado al Tasso, dove è possibile degustare i vini della Tenuta, incluse vecchie annate e grandi formati. Oltre ai vini, sono disponibili alcune specialità alimentari provenienti dal territorio Bolgherese. Attraverso la bottega sarà inoltre possibile prenotare visite personalizzate a Guado al Tasso. La tenuta storica della famiglia Antinori apre le porte per raccontarsi attraverso un percorso enologico e degustativo, su misura per gli appassionati, che comprende anche i vigneti storici della Tenuta, storica proprietà della famiglia Antinori.

Loading...

I 320 ettari di vigneto - raccontano da Antinori - sono situati ad un'altitudine di circa 50 metri sul livello del mare e coltivati prevalentemente a Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Merlot, Syrah, Petit Verdot e Vermentino. Le vigne godono di un clima mite per la vicina presenza del mare: le brezze costanti mitigano le calure estive e i rigori dell'inverno, puliscono il cielo e tengono alto l'indice di insolazione. Il suolo di origine alluvionale, da argillo-sabbioso a argillo-limoso, con presenza di agglomerato bolgherese (scheletro), esalta il carattere e la personalità dei varietali attraverso una grande identità territoriale. Questo particolare suolo, detto conglomerato di Bolgheri, presenta nell'intervallo di pochi metri caratteristiche eterogenee. Un territorio, quello di Guado al Tasso, contraddistinto dall'Anfiteatro Bolgherese, una serie di colline che racchiudono la pianura che si affaccia sul mare, capace di creare un microclima unico, con grandi escursioni termiche. I vigneti di Guado al Tasso si trovano ai piedi dell'Anfiteatro e, nella notte, l'aria fredda scende dalle colline fino a rinfrescare i filari. Queste particolari condizioni climatiche donano alle uve una spiccata aromaticità e garantiscono una perfetta maturazione dell'acino.

Con l’Osteria del Tasso cresce il network di ristorazione di Antinori, che conta diverse realtà elencate di seguito.

La Cantinetta Antinori nasce nel 1957 nel cuore di Firenze, a Palazzo Antinori, per offrire l'opportunità di degustare i vini prodotti nelle tenute dei Marchesi Antinori. Nel ristorante si possono degustare tutti i vini Antinori in abbinamento a specialità tipiche toscane.
Dopo il successo della Cantinetta Antinori di Firenze ne sono state aperte altre quattro: nel 1994 a Zurigo, nel 1995 a Vienna, nel 2004 a Mosca e nel 2017 a Montecarlo.

Procacci, una delle più antiche gastronomie cittadine, si trova nel cuore di Firenze, in via de' Tornabuoni, su cui si affacciano alcuni tra i più importanti Palazzi della città. Fondata nel 1885, Procacci conquistò vasta fama soprattutto per le specialità gastronomiche legate alla lavorazione del tartufo. Nel 1998 è diventata di proprietà della famiglia Antinori che ne ha conservato la tradizione. Nel 2015 una location Procacci è stata aperta a anche a Milano, in Corso Garibaldi.
Sul tetto della Cantina Antinori di San Casciano Val di Pesa, si trova il ristorante Rinuccio 1180, dedicato a Rinuccio degli Antinori, capostipite della famiglia.

Badia a Passignano, antico monastero risalente al 395, si trova nel cuore del Chianti Classico, tra le province di Siena e Firenze. La famiglia Antinori è proprietaria dei vigneti circostanti l'Abbazia dai quali produce il Chianti Classico Riserva Badia a Passignano, affinato nelle cantine sottostanti il monastero. Nel 2000 è stata aperta l'Osteria di Passignano fondata da Marcello Crini e da Allegra Antinori.
Immerso nel panorama del Chianti Classico, Fonte dé Medici è un complesso di poderi e casali risalenti al 1400, completamente ristrutturato ed attrezzato per ospitare gli amanti della vita di campagna. Questo antico borgo, circondato dai vigneti della Tenuta Tignanello, proprietà della famiglia Antinori, si trova tra Firenze e Siena, zona ricca di percorsi storici ed enogastronomici. All'interno del podere principale si trova la Trattoria della Fonte, in cui viene servita un'ampia proposta di piatti tipici della cucina toscana abbinati alla vasta gamma dei vini Antinori.

Tormaresca Vino & Cucina, in Via Cairoli a Lecce, è un progetto che si propone di racchiudere le eccellenze della gastronomia pugliese sotto forma di bistrot, accompagnate dai vini della cantina Tormaresca, che fa capo ad Antinori. Nel locale realizzato in pietra leccese e maioliche salentine dai colori accesi, si respira un’atmosfera mediterranea.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti