vino

Antinori cresce a Nord Est: rilevata la maggioranza di Jermann

Accordo con la famiglia

di Vincenzo Chierchia

1' di lettura

Antinori, gruppo leader internazionale del vino, si rafforza a Nord Est: acquisita la maggioranza di una realtà del Friuli Venezia Giulia, ovvero Jermann, griffe storica e firma di vini icona come il Vintage Tunina. «La collaborazione con Antinori è un nuovo inizio, una decisione presa per affrontare al meglio i tempi che viviamo, nel segno della tradizione familiare» ha detto Silvio Jermann - come riferisce AdnKronos - alla firma dell'accordo quadro. Condividiamo con Silvio gli stessi valori di rispetto per la tradizione familiare, passione per le sfide, rispetto per la terra. Il nostro desiderio è quello di garantire sviluppo e continuità in piena collaborazione con Silvio e con quanto ha fatto in questi 40 anni» ha aggiunto Piero Antinori. Un'azienda dalla storia importante, Jermann, fondata nel 1881 da Anton Jermann, e poi guidata dalle generazioni successive fino a Silvio Jermann, enologo e figlio di Angelo Jermann e della madre Bruna - e creatore del Vintage Tunina, vino che ha consacrato il brand di Jermann tra le chicche enoiche italiane nel mondo - che, nel 2007, ha dato via ad una seconda sede dell'azienda, a Ruttars. La Jermann conta 200 ettari di terreno di cui 170 vitati,e di cui 20 già in regime biologico, tra la cantina storica di Villanova di Farra di Isonzo e quella di Ruttars, frazione di Dolegna del Collio. Gli interessi di Antinori spaziano dalla Puglia al Piemonte passando per Umbria, Toscana e Lombardia agli Stati Uniti.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti