ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùConti correnti

Intesa Sanpaolo sotto inchiesta dell’Antitrust per trasferimento di correntisti a Isybank: la banca sostiene di aver rispettato i diritti dei clienti

Esposti delle associazioni consumatori e oltre 2mila segnalazioni all’authority. Ci sono state anche interrogazioni parlamentari. La posizione di IntesaSanpaolo

di Vitaliano D'Angerio

(IMAGOECONOMICA)

4' di lettura

L’Antitrust ha annunciato l’avvio di un’istruttoria nei confronti di IntesaSanpaolo per la cessione di clienti alla sua banca digitale Isybank. Sono almeno 2mila le segnalazioni arrivate all’authority da parte di correntisti che si oppongono al trasferimento. A sollevare il caso nei giorni scorsi sono state alcune associazioni dei consumatori che hanno presentato esposti anche al Garante della privacy. Sulla vicenda presentate infine delle interrogazioni parlamentari per fare chiarezza.

L’iniziativa dell’Antitrust

Secondo l’authority «la comunicazione inviata ai correntisti coinvolti nel trasferimento appare ambigua e diffusa con modalità che non sembrano coerenti con l’importanza della questione trattata. I consumatori hanno lamentato che la comunicazione è stata recapitata nell’internet banking o nell’app di IntesaSanpaolo senza alcuna particolare evidenza e in un periodo dell’anno in gran parte coincidente con le ferie estive».

Loading...

È uno dei problemi sollevati anche dalle associazioni e in particolare dall’Unione nazionale dei consumatori: l’invio durante le ferie estive a 300mila correntisti di IntesaSanpaolo della notizia sulla migrazione verso la banca digitale Isybank. Un’altra associazione consumatori, Adiconsum, aveva invitato l’istituto di credito a iniziare l’operatività e le trasmigrazioni dopo le ferie per dare più tempo a tutti di meditare sull’offerta. Sempre Adiconsum aveva chiesto una campagna di comunicazione a tappeto e l’ampliamento dei termini di rinuncia all’offerta superando il limite del 30 settembre. Proposte cadute nel vuoto.

Molti correntisti, di fatto, sono venuti a conoscenza soltanto dopo le ferie del trasferimento senza avere il tempo di opporsi nei tempi previsti. Anche perché, è stato evidenziato dalle associazioni dei consumatori, la proposta di modifica unilaterale era un corposo documento di 54 pagine difficile da leggere su una app dello smartphone.

L’identikit del “ceduto”

Obiettivo di Isybank è quello di raggiungere 4 milioni di clienti. Quali caratteristiche devono avere i potenziali utenti secondo l’istituto? Devono essere “prevalentemente digitali”, di età non superiore ai 65 anni, che da oltre un anno non entrino nelle filiali fisiche della banca, che accedono ai servizi resi dall’istituto anche grazie a una app scaricata sullo smartphone, che non abbiano in corso mutui né prestiti personali, e che non possiedano dossier titoli, cassette di sicurezza e polizze.

Ma ci sono alcuni cambiamenti in questo trasferimento, come sottolineato pure dall’Antitrust. Il passaggio al nuovo operatore bancario comporterebbe – viene spiegato dall’authority – importanti modifiche delle condizioni contrattuali in essere con IntesaSanpaolo e delle modalità di fruizione del servizio: non ci saranno sportelli fisici cui rivolgersi, essendo un operatore completamente digitale con cui si potrà interagire soltanto attraverso smartphone e non anche tramite browser del proprio personal computer come invece avveniva con Intesa Sanpaolo; mancheranno alcune funzionalità e servizi (ad esempio, le cosiddette carte virtuali) presenti in Intesa Sanpaolo e assenti in Isybank.

Secondo l’Autorità ciò comporterebbe, almeno per alcuni correntisti, un aumento dei costi di tenuta del conto.

La posizione di IntesaSanpaolo

Interpellata da Plus24, il settimanale di finanza personale del Sole24Ore, IntesaSanpaolo ha fatto sapere che «contestualmente alla comunicazione del conferimento sono state proposte ai clienti alcune modifiche ai contratti trasferiti a Isybank, sia per quanto riguarda le condizioni economiche sia per le norme del contratto, ai sensi degli art. 118 e 126-sexies del Testo Unico Bancario. Quanto alle condizioni economiche, i rapporti che verranno trasferiti beneficeranno del piano tariffario più completo fra quelli offerti da Isybank e a parità di operatività rispetto al periodo precedente preso a riferimento».

Per esempio? «Nei vantaggi inclusi vi sono i bonifici Sepa e istantanei gratuiti e la possibilità di prelevare gratuitamente non solo da Atm Intesa Sanpaolo ma anche di altri istituti in tutto il mondo (salvo le commissioni di conversione valuta). Si potrà mantenere la carta di debito già posseduta e continuare a utilizzarla anche in Isybank. Il codice Iban del conto cambierà, ma i pagamenti ricorrenti addebitati sul conto presso Intesa Sanpaolo
e i bonifici in entrata saranno trasferiti direttamente sul conto Isybank».

La banca fa sapere anche che dopo il conferimento il cliente potrà scegliere di tornare in IntesaSanpaolo aprendo un nuovo conto (che può decidere di abbinare o meno a quello già disponibile in Isybank), recandosi in una delle filiali, dove riceverà apposito supporto.

L’esposto a Bankitalia

L’Unione nazionale consumatori ha deciso di presentare anche un esposto alla Banca d’Italia sul trasferimento dei correntisti di IntesaSanpaolo a Isybank. Un’iniziativa ulteriore, che arriva dopo quelle all’Antritrust e al Garante della privacy, motivata dalla risposta che il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Luca Ciriani , ha dato all’interrogazione parlamentare a firma dell’onorevole Tommaso Foti (video) e di altri.

«Su questa vicenda abbiamo già inviato nei giorni scorsi un esposto all’Antitrust e al Garante della Privacy, dopo le centinaia di proteste pervenute ai nostri sportelli da parte di clienti infuriati che non vogliono passare da Intesa SanPaolo a Isybank. Ora ne inoltriamo uno anche alla Banca d’Italia perché accerti se gli impegni che Intesa Sanpaolo ha assunto con loro siano stati rispettati», ha affermato Massimiliano Dona , presidente dell’Unione nazionale consumatori.


Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti