ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùCompetenze digitali

App Store Foundations, sono 36 gli sviluppatori italiani promossi da Apple

Il programma, avviato nel 2018, offre supporto aggiuntivo ad alcuni sviluppatori per aiutarli a creare app ancora migliori

di Biagio Simonetta

(REUTERS)

3' di lettura

L'Italia è terra di sviluppatori fra i più creativi e talentuosi al mondo. Sviluppatori che creano app eccellenti e innovative, usate da milioni di persone. E a suffragio di questa tendenza, Apple accoglierà a breve il trentaseiesimo sviluppatore italiano nel suo App Store Foundations Program. La notizia arriva in concomitanza con l'espansione del programma Apple in 29 Paesi europei.

L'App Store Foundations Program di Apple, avviato nel 2018, è un programma che offre supporto aggiuntivo ad alcuni sviluppatori per aiutarli a creare app ancora migliori. Gli sviluppatori selezionati per il programma possono usufruire di una serie di corsi su misura durante i quali possono lavorare in sessioni individuali e di gruppo a stretto contatto con i membri del team dell'App Store a livello paneuropeo e nazionale.

Loading...

Durante queste sessioni, gli sviluppatori imparano come far crescere il loro business ed estendere la portata delle loro app. La varietà di argomenti trattati include diversi aspetti: come utilizzare al meglio le API e la tecnologia Apple, come rafforzare il progetto editoriale per entrare maggiormente in sintonia con gli utenti e come ottimizzare la propria presenza sull'App Store. Altre sessioni vertono su monetizzazione, marketing e numerosi altri argomenti, pensati per supportare gli sviluppatori nel loro percorso di crescita.

Una volta conclusa la partecipazione al programma, gli sviluppatori continuano ad avere accesso al team di esperti Apple, e diventano inoltre parte di una rete di ex partecipanti che li aiuta a imparare dall'esperienza di altri sviluppatori.

L'espansione del programma è un'altra importante iniziativa intrapresa da Apple per contribuire al successo degli sviluppatori europei. E segue il lancio, avvenuto lo scorso anno, dell'App Store Small Business Program di Apple (gli sviluppatori possono usufruire del programma e di una commissione ridotta del 15% se hanno fatturato fino a 1 milione di dollari durante l'anno solare precedente).

«Siamo estremamente lieti di supportare il talento e la creatività degli sviluppatori italiani» ha detto Christopher Moser, Apple Senior Director dell'App Store in Europa. «Dando il benvenuto al nostro 36° sviluppatore italiano nell'App Store Foundations Program, ed estendendolo allo stesso tempo ad un numero maggiore di Paesi, ribadiamo il nostro impegno a collaborare e dialogare costantemente con gli sviluppatori».

Ma qual è il segreto del successo, per uno sviluppatore? Quali sono gli elementi vincenti? Lo abbiamo chiesto a Daniel Matray, App Store & Apple Media Service. «Beh, si tratta di un settore piuttosto complesso. Ci sono così tanti elementi nello stesso tempo, c'è la parte tecnologica e ci sono moltissime alternative diverse, c'è l'aspetto del business e c'è tutta la parte di marketing e distribuzione. Così, quello che stiamo cercando di fare è di trattare tutti questi elementi e fornire un'introduzione agli sviluppatori, in modo che abbiano tutti gli strumenti e le risposte a questa domanda». Matray ci ha spiegato che «il programma dura qualche settimana, e lavoriamo individualmente con ogni sviluppatore. C'è un team di esperti che dà consigli molto specifici, molto mirati, molto personalizzati agli sviluppatori su ciò che devono fare e sui motivi per cui devono farlo, e nel corso del programma, a mano a mano che gli sviluppatori cominciano a creare la loro app o ad apportare le modifiche, riescono a vederne i benefici».

E se gli chiediamo quali siano i modelli in rapida ascesa, Matray non ha molti dubbi: «Per quanto riguarda i trend, negli ultimi due o tre anni abbiamo assistito all'ascesa del modello su abbonamento, perché è comodo per i clienti, ha un buon rapporto qualità-prezzo, consente di accedere a molti contenuti a un prezzo molto basso, ed è anche facile da integrare per gli sviluppatori grazie ai tool che forniamo. È un modello che ha fatto entrare molti sviluppatori in nuove categorie, per esempio la salute e il fitness. Ma penso anche alle app legate ai media, al mondo della musica o quello dei video».

Impossibile non parlare di Covid, che ovviamente «ha avuto un impatto enorme sul business». Matray ci ha spiegato che «non è stato facile star dietro al lavoro, alla vita privata e all'innovazione nello stesso tempo». Così «abbiamo voluto aiutare quei piccoli sviluppatori che generano un fatturato inferiore a 1 milione di dollari sull'App Store, riducendo le nostre commissioni del 15%. E l'iniziativa ha avuto un successo enorme, gli sviluppatori hanno risposto in modo estremamente positivo e l'hanno accolta con piacere. La grande maggioranza degli sviluppatori fa parte di questo programma, che consideriamo un'iniziativa di successo. Ed è per questo che l'abbiamo rinnovato quest'anno».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti