L’INCHIESTA DELLA PROCURA DI ROMA

Appalto per l’ammodernamento del Palazzo Marina di Roma: a rischio processo i vertici di Vitrociset spa

di Ivan Cimmarusti

(Imagoeconomica)

1' di lettura

Un subappalto illecito per i «lavori di implementazione e ammodernamento degli impianti di sicurezza» del Palazzo Marina di Roma, sede di numerosi uffici della Marina Militare. Sotto accusa è finito un ufficiale del servizio amministrativo del Centro telecomunicazioni e informatica “Maritele” di Roma e la Vitrociset spa, società nella galassia Leonardo (Finmeccanica), che gestisce la rete dati delle forze di polizia e della Banca d’Italia.

Gli indagati
L’inchiesta è del sostituto procuratore di Roma Stefano Rocco Fava, che ha notificato gli avvisi di chiusura delle indagini preliminari ad Antonio Rizzo, ufficiale della Marina Militare, Giovanni Mazzini e Giovanni Macellari, rispettivamente amministratore del settore sicurezza e difesa di Vitrociset e procuratore speciale, Manuel Fabrianesi e Andrea Virtuoso della società subappaltante Bmd srl. Solo per il militare, Rizzo, è ipotizzato il reato di abuso d’ufficio, mentre per gli altri c’è il falso.

Loading...

L’omessa segnalazione del subappalto alla Marina
Stando al capo d’imputazione notificato dai magistrati, Rizzo «nello svolgimento delle proprie funzioni di responsabile del procedimento di affidamento dei lavori di implementazione e ammodernamento degli impianti di sicurezza presso il Palazzo Marina di Roma, ometteva di segnalare all’Amministrazione aggiudicatrice l’esistenza di un subappalto illegittimo, in quanto non autorizzato ed avente a oggetto una quota superiore al 30% dei lavori, tra la Vitrociset spa, impresa aggiudicataria, e la Bmd srl e successivamente trasmetteva al direttore del Maritele, capitano di vascello G.G., al fine di ottenerne l’autorizzazione, il contratto di subappalto». Stando al magistrato, il contratto sarebbe stato «falsamente retrodatato, procurando intenzionalmente alla Vitrociset spa e alla Bmd srl un ingiusto vantaggio patrimoniale consistito» in 95mila euro.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti