bilanci

Apple, entrate record grazie all’iPhone 7

di Marco Valsania


default onloading pic
(AP)

2' di lettura

NEW YORK - Apple torna a battere le attese di bilancio nell'ultimo trimestre riportando entrate record. Spinta dalla domanda del nuovo modello iPhone 7, la società di Cupertino ha riportato profitti in leggero ribasso del 2,6% a 17,89 miliardi di dollari ma gli utili per azione di 3,36 dollari hanno superato i 3,21 dollari previsti. Il fatturato è salito del 3,3% a 78,4 miliardi da 75, 9 miliardi di dollari dopo tre trimestri di flessioni consecutive. Il pronostico era di 77,25 miliardi.

«È stato un trimestre esplosivo», ha detto il chief executive Tim Cook. Wall Street ha spinto le azioni in rialzo del 6% negli ultimi tre mesi e hanno guadagnato oltre il 2% nel dopo mercato.

Il prezzo medio di vendita degli iPhone è stato di 695 dollari, salito dai 691 dollari di un anno fa e un record trainato dal modello 7 Plus, dove gli acquisti sono lievitati del 55% a 24,55 milioni di unità, facendo raggiungere un totale di 78,3 milioni di prodotti. Le entrate dagli smartphone sono salite del 5% a 54,38 miliardi e la divisione Servizi ha registrato a sua volta un incremento del 18% a 7,17 miliardi.

I tablet iPad sono invece rimasti in difficoltà, con un calo del 22% a 5,53 miliardi. E sotto il profilo geografico la regione della Grande Cina ha sofferto, in declino del 12% a 16,23, anche se il direttore finanziario Luca Maestri ha precisato nella Cina continentale sono rimaste stabili. Quest'area è stata preceduta dalle Americhe con 31,97 e dall'Europa con 18,52 miliardi.

Il margine lordo di profitto è diminuito al 38,5% dal 40,1 per cento. La quota di mercato degli iPhone nel mercato degli smartphone degli Stati Uniti è stata del 31 per cento.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...