tecnologia

Apple lancia i nuovi AirPods 2: più autonomia e custodia wireless

di Biagio Simonetta


default onloading pic
(Ap)

3' di lettura

Sono giorni intensi, in casa Apple. Dopo l’annuncio dei nuovi iPad e dei nuovi iMac, e in attesa dell’evento in programma il prossimo 25 maggio durante il quale verrà svelata la piattaforma di video streaming, la casa di Cupertino presenta a sorpresa le attesissime AirPods 2, che promettono maggiore autonomia, una ricarica WiFi e il supporto all’assistente vocale Siri.

Gli auricolari wireless che tanto fecero discutere al momento del lancio del primo modello (era il settembre del 2016), e che col passare dei mesi sono diventati oggetti inseparabili per gli utenti Apple. Sono ancora ricorrenti le foto rimbalzate in rete con uomini che “infilavano” spazzolini da denti nell’orecchio per farsi beffe del design di queste cuffie. Poi la storia ha detto altro. La rivincita di Apple è stata abbastanza clamorosa. E le AirPods sono diventate abbastanza in fretta uno degli accessori più interessanti dell’ecosistema Apple.

Oggi, con un po’ di ritardo, è arrivata la seconda versione. Una novità che era attesa già nel 2018, e che in molti davano come in arrivo al prossimo evento in programma a Cupertino. Ma la strategia di Apple, in questi giorni, sembra abbastanza chiara: nessun evento per prodotti ritenuti “minori”. Meglio lanci con note ufficiali e tweet, così da dedicare gli eventi agli annunci più importanti e allo stesso tempo non creare sovrapposizioni che offuscherebbero quelli secondari.

Ecco il chip H1
A farla da padrone, in queste nuove AirPods, è sicuramente il chip H1. Un processore che, secondo le caratteristiche fornite da Apple, permette di aumentare l’autonomia del 50% (non male per delle cuffie wireless) e migliorare le prestazioni sul fronte della connettività. Inoltre, permette di usare Siri direttamente dagli auricolari. Un bel passo in avanti.

Quanto costano e quando arrivano
Le versioni disponibili sul mercato di queste Airpods 2 sono sostanzialmente due. E differiscono semplicemente dalla custodia. Gli auricolari sono sempre gli stessi, mentre cambia il box che le contiene. Quello che permette la ricarica senza fili ha un costo superiore. Ed è acquistabile anche separatamente. Le nuove AirPods con custodia standard vengono vendute a 179 euro, mentre la versione con custodia wireless è acquistabile a 229 euro. Per chi già possiede le AirPods, è possibile acquistare la custodia wireless separatamente a 89 euro. I nuovi auricolari made in Cupertino sono in vendita da oggi su Apple Store e nei negozi fisici a partire dalla prossima settimana.

I nuovi iMac
Ad anticipare l’uscita delle nuove AirPods, era stato l’annuncio dei nuovi iMac. I computer desktop di Apple sono stati rinnovati per una versione 2019 che punta molto sul comparto grafico. Più nel dettaglio, da Cupertino hanno presentato i modelli da 21,5 pollici, quelli da 27 e infine il tanto sognato iMac Pro. Per quanto concerne l’iMac da 21,5 pollici, la versione 2019 prevede varianti. Una con schermo Full HD, quindi invariata rispetto al passato (qui il prezzo rimane fisso a 1349 euro). L’altra con schermo oppure 4K (con prezzi a partire da 1549 euro). Per la prima variante il processore scelto è Intel Core i5 dual-core a 2,3 GHz. Mentre nel modello 4K sono previsti processori Intel Core i3 quad-core a 3,6 GHz configurabile con Intel Core i5 6 core a 3,0 GHz o Intel Core i7 6 core a 3,2 GHz. Tutti i modelli offrono 8GB di memoria RAM DDR4 a 2133 Mhz e le versioni 4K da 21,5 pollici possono essere configurate con 16 o 32 GB.

Per quanto concerne il modello da 27 pollici, offre come base il processore Intel Core i5 6 core a 3,0 GHz. Vi è sono anche altre varianti con Intel Core i5 fino e Intel Core i9 8-core a 3,6 GHz. La memoria RAM di default è di 8 GB, ma può essere espansa fino a 64. In ambito scheda video. I nuovi iMac da 27 pollici hanno un prezzo base di 2199 euro.

Infine, il nuovo iMac Pro 2019. Il top di gamma di casa Apple, computer per chi ha necessità di prestazioni veramente super, è stato aggiornato e oggi è configurabile con 64GB, 128GB o 256GB di memoria ECC DDR4 a 2666MHz. Prezzo di partenza: 5599 euro. Per chi sogna 256 GB di Ram, si sale a 6240 euro. Più o meno quanto un’utilitaria, per capirci.

loading...

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...