Smartwatch

Apple ora vende più orologi dell’intera industria orologiera svizzera (ma guadagna meno)

Nel 2019 sono stati venduti quasi 31 milioni di Apple Watch. L'industria orologiera elvetica si è invece fermata a circa 21,1 milioni di unità

di Biagio Simonetta

default onloading pic
(AFP)

Nel 2019 sono stati venduti quasi 31 milioni di Apple Watch. L'industria orologiera elvetica si è invece fermata a circa 21,1 milioni di unità


2' di lettura

Che Apple, con il suo Watch, sia leader indiscussa del mercato degli smartwatch è un dato consolidato da tempo. A Cupertino hanno investito risorse importanti in questo segmento dell'industria tech, e ne stanno raccogliendo i frutti anno dopo anno. Nelle ultime ore, però, una statistica abbastanza curiosa è spuntata fuori dai numeri di Strategy Analytics: nel 2019, per la prima volta nella storia, Apple ha distribuito più “orologi” dell'intera industria orologiera svizzera.

Secondo le stime di vendita elaborate dalla società del Massachusetts e appena pubblicate, Apple ha distribuito quasi 31 milioni di Apple Watch nel 2019, con un balzo del 36% rispetto all’anno precedente. L'industria orologiera svizzera, che comprende marchi come Swatch e TAG Heuer, si è invece fermata a circa 21,1 milioni di unità, con un calo del 13%.

Un sorpasso storico, insomma, che forse può essere letto come lo switch decisivo fra orologi analogici e orologi digitali. «Gli orologi da polso analogici – ha detto Neil Mawston, direttore esecutivo di Strategy Analytics - rimangono popolari tra i consumatori più anziani, ma gli acquirenti più giovani si stanno orientando verso gli smartwatch». Per Steven Waltzer, sempre della società americana che ha condotto lo studio, «I produttori di orologi tradizionali svizzeri, come Swatch e Tissot, stanno perdendo le guerre degli smartwatch». E Apple Watch «sta offrendo un prodotto migliore attraverso canali di vendita più focalizzati, attraendo i consumatori più giovani che desiderano sempre più gli indossabili digitali da polso».

Ma di che numeri stiamo parlando, in termini di denaro? A guardarla da questo punto di vista, forse l'industria orologiera svizzera può ancora godere di una certa leadeship. Appe, infatti, rende tutto più difficile non rilasciando i dati ufficiali sulle vendite dei suoi Watch. I numeri sono inglobati nel segmento “Wearables, Home and Accessories”. E questo, nel 2019, è cresciuto di circa 3 miliardi di dollari (da 7,3 a 10 miliardi) rispetto a un anno prima. Di certo, le vendite di Apple Watch 4 e 5 (i primi ad avere a bordo anche la funzione di elettrocardiogramma) hanno influito pesantemente. Ciononostante, secondo quanto riferito da Neil Mawston a al sito online Dday, sul fronte dei ricavi «l'industria orologiera svizzera è ancora due volte più grande di Apple a oggi. Ma il divario si sta restringendo velocemente e Apple è sulla buona strada per diventare il leader entro i prossimi 5 anni». E il sorpasso nelle spedizioni ne è una conferma abbastanza importante.

Secondo Mac Rumor, un sorpasso nelle spedizioni simile era già avvenuto nel 2017, ma per un solo trimestre. Stavolta, invece, l'intero 2019 ha visto pendere la bilancia in favore di Apple.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti