ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùEdizione numero 60

Apre la Fiera dei ragazzi a Bologna, è record assoluto di espositori: a quota 1.456

Messaggio del presidente Mattarella: «Le opere dedicate ai ragazzi sono uno strumento prezioso di conoscenza e arricchimento nel percorso di crescita dei giovani»

di Redazione Scuola

(Lapresse)

3' di lettura

È record assoluto di espositori, arrivati a 1.456, alla 60/ma edizione della Bologna Children's Book Fair che si è aperta il 6 marzo, con un messaggio inviato dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. «La sessantesima edizione della Fiera Internazionale del Libro per Ragazzi rappresenta un traguardo importante. Le opere dedicate ai ragazzi sono uno strumento prezioso di conoscenza e arricchimento nel percorso di crescita dei giovani», ha sottolineato il Capo dello Stato nel testo letto all'inaugurazione dal direttore generale di BolognaFiere Antonio Bruzzone. «Il ruolo delle case editrici per la proposta degli autori e il potenziamento della lettura è fondamentale. La veicolazione delle idee, la narrazione, l'immaginazione, trovano nel libro uno strumento eccellente che sollecita e accompagna, con l'invito alla riflessione che gli è proprio, ogni percorso educativo. La Repubblica - articolo 9 della Costituzione - è tenuta a promuovere lo sviluppo della cultura e, per questo obiettivo, il libro è componente essenziale», ha spiegato Mattarella.

Il successo

Nel giorno in cui la manifestazione - che si concluderà il 9 marzo, con la Grecia mercato d'onore - prende il via il numero di visitatori sembra uno dei più grandi registrati nel primo giorno. «Alla celebrazione dei 60 anni hanno contribuito tutti. Abbiamo chiamato a raccolta creativi da tutto il mondo, ci hanno dato tutti il loro contributo in maniere diverse. E soprattutto la Bcbf 2023 la hanno creata con noi gli editori che sono 1456, due in più del 2019. E' record assoluto. Ci avvicineremo, con i visitatori, ai 100 Paesi», ha sottolineato Elena Pasoli, exibition manager di Bcbf che vede assente la Russia tra gli espositori. All'inaugurazione erano presenti Ricardo Franco Levi, presidente dell'Associazione Italiana Editori e della Federazione degli Editori Europei; Matteo Lepore, sindaco di Bologna, Mauro Felicori, assessore alla cultura e paesaggio, Regione Emilia-Romagna, Maria Maddalena Del Grosso, dirigente Ufficio Beni di Consumo Agenzia Ice; Karine Panza, presidente Ipa- International Publishers Association; Nicholas Yatromanolakis, viceministro greco della Cultura e dello Sport e Jacks Thomas , guest director BbPlus.

Loading...

«Il mondo del libro in Italia è la più grande industria culturale del Paese, è la quarta industria in Europa e la sesta nel mondo, ma non c'è settore dell'editoria italiana che sia più vivace dell'editoria per ragazzi. Un libro su cinque in Italia è per ragazzi. Più di 280 milioni di fatturato all'anno, più di 23 milioni in copie», ha detto Levi. Il presidente di Aie e Ipa ha poi sottolineato «due elementi straordinari di questa edizione: la mostra di fumetti e l'Ucraina. Come editori europei siamo fortissimamente impegnati ad aiutare i bambini ucraini con pubblicazioni in doppia lingua».
«Orgoglioso di guidare una città che nel tempo ha saputo farsi conoscere nel mondo proprio attraverso questa fiera” il sindaco Lepore. «È capitato a molti di noi di viaggiare, di attraversare Paesi dove sfogliare un libro è considerato un oltraggio. Dove incontrarsi nelle scuole, penso alle donne, è considerato un reato contro lo Stato. Credo che i libri oggi rappresentino una grande dimensione di libertà che dobbiamo coltivare insieme. E' il futuro che parla alla Fiera del lIbro per ragazzi», ha detto il sindaco di Bologna.
E Mauro Felicori, ha sottolineato come Bologna sembri un po' in questi giorni «l'Atene antica, la città della cultura”. L'Ice, ha spiegato Maria Maddalena Del Grosso, «supporta la fiera perché crediamo sia la più importante al mondo per l'editoria per ragazzi. Abbiamo una delegazione di circa 100 operatori esteri da circa 40 paesi» e Karine Panza ha raccontato: «Noi lavoriamo per la maggior parte del tempo per la libertà delle pubblicazioni e il copyright. Così come per altre questioni: l'educazione, l'alfabetizzazione, la sostenibilità, diversità e inclusione, tutti temi che è bello vedere nel programma».
I greci, ha ricordato Nicholas Yatromanolakis, viceministro greco della Cultura e dello Sport «sono stati da sempre grandi raccontatori di storie. Siamo fieri della nostra grande tradizione letteraria. Alla Bcbf e con Bologna BookPlus vogliamo mostrare e condividere il presente e il futuro della produzione letteraria greca. Siamo contenti di avere oltre 60 editori».

Scuola, tutti gli approfondimenti

La newsletter di Scuola+

Professionisti, dirigenti, docenti e non docenti, amministratori pubblici, operatori ma anche studenti e le loro famiglie possono informarsi attraverso Scuola+, la newsletter settimanale de Il Sole 24 Ore che mette al centro del sistema d'istruzione i suoi reali fruitori. La ricevi, ogni lunedì nel tuo inbox. Ecco come abbonarsi

Le guide e i data base

Come scegliere l’Università e i master? Ecco le guide a disposizione degli abbonati a Scuola+ o a 24+. Qui la guida all’università con le lauree del futuro e il database con tutti i corsi di laura

Lo speciale ITS

Il viaggio del Sole 24 Ore negli Its per scoprire come intrecciare al meglio la formazione con le opportunità di lavoro nei distretti produttivi delle eccellenze del made in Italy. Tutti i servizi

Riproduzione riservata ©

loading...

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati