ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùTessile

Aquafil in rialzo a doppia cifra dopo dividendo sopra attese e conti 2021

Per gli analisti di Equita ha riportato risultati in linea con le attese: bene l'andamento complessivo del 2021, con forte recupero di fatturato

di Flavia Carletti

2' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - Acquisti su Aquafil a Piazza Affari dopo la pubblicazione dei risultati 2021. I titoli della società specializzata nella produzione di fibre sintetiche sono arrivati a guadagnare oltre 12 punti. La società ha pubblicato i risultati definitivi del 2021, anno chiuso con un utile netto di 10,7 milioni di euro, in crescita da 0,6 milioni del 2020. I ricavi sono stati pari a 569,7 milioni di euro, di cui 150,4 milioni nel quarto trimestre, registrando un incremento del 30,5% e del 38,4% rispetto ai medesimi periodi dell’esercizio precedente. L'Ebitda è salito del 23,5% a 72,1 milioni e risulta in aumento anche rispetto al 2019, quando era stato di 69,4 milioni (+3,8%). L'Ebit è stato di 21,5 milioni, contro 5,9 milioni nel 2020.

Per il 2022, nonostante le tensioni internazionali, il presidente e amministratore delegato, Giulio Bonazzi, ha dichiarato di non vedere «ad oggi particolari impatti nelle altre aree geografiche dove opera il Gruppo. Infatti, sia negli Stati Uniti sia in Asia, questo primo periodo dell’anno ha mostrato una domanda in linea con le nostre aspettative per tutti i prodotti e dinamiche inflattive assolutamente non sovrapponibili a quelle europee. Malgrado lo scenario di riferimento negativo e la forte imprevedibilità della sua evoluzione, nel medio periodo, siamo ottimisti e pienamente concentrati sull’implementazione della nostra strategia e nella creazione di valore per tutti i nostri stakeholder».

Loading...

Per gli analisti di Equita Aquafil «ha riportato risultati in linea con le attese: bene l'andamento complessivo del 2021, con forte recupero di fatturato (sia volumi sia prezzi)» mentre è stato «meglio delle attese il dividendo, annunciato a 0,12 euro contro 0,11 atteso». Inoltre, «al momento non si vedono effetti sulla domanda di prodotto per gli scenari di guerra e Covid in Cina» e per Equita «si tratta di indicazioni positive» e così hanno alzato «le stime di Ebitda del 4% circa sul 2023», confermando il giudizio "buy" e il target di prezzo a 8,9 euro.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti