Lattiero-caseario

Arborea punta a 200 milioni di fatturato. Nasce A.Yo, yogurt di mucca e pecora

La coop sarda ha toccato il livello record in 60 anni di storia con 193,7 milioni (+5,7%)  e ora punta su prodotti innovativi

di Giorgio dell'Orefice

(AdobeStock)

3' di lettura

Un anno record sotto il profilo dei conti economici e un futuro all'insegna dell'innovazione di prodotto. Ha chiuso un bilancio molto positivo la cooperativa sarda Arborea come d'altro canto molti player con una forte presenza nella grande distribuzione canale nei difficili mesi della pandemia.

La distribuzione delle vendite per canale commerciale della cooperativa lattiero casearia sarda infatti vede per la grande distribuzione una quota del 55% alla quale andrebbe aggiunto il 13% circa del canale discount, a seguire industria (12%) horeca (bar e ristoranti, quindi, che nonostante il difficile 2020 ha comunque assorbito il 7% delle vendite), ingrosso (5%) normal trade (4%), estero (4%).

Loading...

Il fatturato 2020 di Arborea ha così toccato il livello record in 60 anni di storia con 193,7 milioni di euro e una crescita rispetto all'anno precedente del 5,7%. Resta ancora una fetta limitata nella composizione del giro d'affari della coop l'export anche se nel 2020 ha messo a segno una crescita del 35% a valore.

«Gli ottimi risultati raggiunti a fine 2020 da Arborea – ha commentato il presidente della cooperativa Assegnatari Associati Arborea, Gianfilippo Contu – testimoniano la solidità della Cooperativa e confermano il suo costante percorso di crescita nel mercato nazionale del lattiero caseario. Un settore nel quale Arborea riveste da diversi anni un ruolo di primaria importanza dopo che ha saputo coniugare le competenze della tradizione agraria con l'industrializzazione dei processi produttivi, puntando su benessere degli animali e degli allevatori, sostenibilità ambientale, qualità dei prodotti, la filiera certificata. Gli investimenti effettuati negli ultimi hanno ci hanno consentito di avere un tasso di crescita costante negli ultimi cinque anni».

Ma al di là della congiuntura ad Arborea hanno obiettivi ambiziosi per il futuro. Entro il 2022 si punta a superare la soglia dei 200 milioni di euro di fatturato per arrivare a 205 nel 2023.Obiettivi che si punta a raggiungere attraverso una strategia commerciale incentrata sull'innovazione. In particolare sono tre i nuovi lanci previsti nel 2021: A.Yo lo yogurt prodotto con latte di mucca e di pecora, la linea AD (provola e latte Uht zero grassi) e Gran Campidano Riserva (pecorino grattugiato in porzioni da 100 grammi e a spicchi da 800 grammi).

Le principali aspettative sono riposte però in A.Yo il primo yogurt prodotto con latte di mucca e di pecora la cui distribuzione partirà da metà giugno. Sarà realizzato con latte 100% sardo e combinerà le proprietà nutrizionali del latte vaccino con la carica proteica di quello ovino.

«Il nuovo prodotto – spiegano ad Arborea - sarà realizzato grazie a un innovativo processo di lavorazione che consente di dar vita a una struttura del prodotto naturalmente cremosa».
«Da specialisti del latte – aggiunge Contu – continuiamo a investire nell'innovazione di prodotto capitalizzando le attività di ricerca e sviluppo. A.Yo è un prodotto che innova il segmento del bianco con una proposta di rottura che intercetta i trend più importanti del settore come l'attenzione alle materie prime e la predilezione verso cibi sani e alto-proteici prodotti in maniera sostenibile. A·Yo ha nell'integrazione di due filiere il proprio punto di forza: quella bovina, strutturata e forte e di maggiore notorietà, incontra e sostiene quella ovina».

Il nuovo investimento arriva inoltre in una fase di mercato in cui lo yogurt bianco cresce a una velocità doppia rispetto alla media del mercato degli yogurt. Secondo Iri, a dicembre 2020 lo yogurt bianco ha registrato un incremento delle vendite del 6,6% a valore e del 7,1% a volume contro rispettivamente il +3,2% e il +2,4% del mercato degli yogurt.

La gamma di A.Yo sarà composta da 4 referenze di yogurt bianco: il Cremoso Bianco Intero, il Cremoso Zero% Grassi, il Cremoso senza lattorio e il Cremoso Bianco dolce con miele.Arborea ha già chiuso accordi commerciali per una distribuzione su 20 punti delle principali catene della Gdo in Italia che si prevede arrivi al 30% entro la fine del 2021 con un coinvolgimento di circa 3mila punti vendita.

Arborea è una cooperativa di 200 aziende agricole presente sul mercato lattiero caseario con i marchi Arborea-L'isola felice delle mucche, Girau Fattorie di Sardegna e S. Ginese. Il Gruppo è specializzato nella raccolta e trasformazione di latte vaccino, ovino e caprino. Nel dettaglio nel 2020 ha raccolto 206 milioni di litri di latte vaccino, 7 di latte caprino e 2 milioni di latte ovino.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti