trimestrali

ArcelorMittal in rosso (-539 milioni di dollari): l’Italia zavorra i conti

Nel terzo trimestre l’Ebitda in calo del 61%

di Matteo Meneghello


default onloading pic
Lakshmi Mittal (Reuters)

2' di lettura

Virano in rosso i conti di ArcelorMittal. Nell'ultimo trimestre la multinazionale dichiara una perdita di 539 milioni di dollari, contro l'utile di 899 milioni del corrispondente periodo dell'anno scorso. Il deterioramento della marginalità a causa delle difficili condizioni di mercato era già stato registrato nel trimestre precedente e annunciato dagli analisti. Il terzo trimestre si chiude con poco più di un miliardo di Ebitda (1,063 miliardi), in calo del 61% rispetto ai 2,729 miliardi di dollari del terzo trimestre 2018.

In Europa, in particolare, l'Ebitda è sceso del 60,3 per cento a 143 milioni rispetto ai 359 del trimestre precedente soprattutto a causa dei bassi volumi delle spedizioni con un effetto negativo dei prezzi in relazione ai costi fissi da sopportare. In rapporto al trimestre corrispondente dell'anno scorso il calo è dell'83,6 per cento; tra le cause, oltre all'effetto negativo dei prezzi, le continue perdite di ArcelorMittal Italia.

Tornando ai dati generali, il fatturato del trimestre è stato di 16,63 miliardi di dollari, in calo del 10% rispetto all'anno precedente. Più contenuta invece la riduzione produttiva: -7% a 22,2 milioni di tonnellate, anche se va considerato che il perimetro è differente: l'anno scorso il gruppo ha rilevato gli altoforni di Taranto e ceduto alcuni siti in Europa orientale.
E proprio l'Ilva viene espressamente citata nella trimestrale: nella relazione si dettaglia la decisone di recedere il contratto di affitto dell'ex Ilva. Il venire meno della protezione legale e i sequestri pendenti sugli impianti, nel giudizio dei vertici, ha reso impraticabile l'attuazione del turnaround.

«Come anticipato, abbiamo continuato a far fronte a condizioni di mercato difficili nel terzo trimestre – ha spiegato il presidente del gruppo Lakshmi Mittal commentando la trimestrale -, un periodo caratterizzato da bassi prezzi dell'acciaio associati da alti costi delle materie prime. In questi mercati, rimaniamo concentrati sulle nostre iniziative per migliorare le prestazioni e la nostra priorità è ridurre i costi, adattando la produzione e concentrandoci sull'assicurare che l'attività rimanga positiva nel flusso di cassa.

    Brand connect

    Loading...

    Newsletter

    Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

    Iscriviti
    Loading...