emergenza sanitaria

Arel scende in campo per sostenere Brescia contro il coronavirus

Una raccolta fondi tra i protagonisti dell’immobiliare per aiutare un territorio fortemente colpito

di Redazione Real Estate

default onloading pic

Una raccolta fondi tra i protagonisti dell’immobiliare per aiutare un territorio fortemente colpito


1' di lettura

Arel, l’associazione che raggruppa le professioniste del real estate (Associazione Real Estate Ladies) ha lanciato una raccolta fondi a sostegno dei reparti di terapia intensiva degli ospedali di Brescia, che sono stati messi a dura prova a causa dell’alto numero di contagi da coronavirus.

Arel, che da anni rappresenta un punto di riferimento nella comunità immobiliare italiana e che ha il fine di promuovere la professionalità e la cultura delle donne nel settore, vuole fare la propria parte nella quotidiana lotta al virus, donando in prima persona e spronando tutta la community a fare lo stesso. Con i propri fondi, l’associazione organizza programmi annuali di sostegno a cause umanitarie mediante l’iniziativa “AiP AREL in Philanthropy”.
«Combattere il Coronavirus è un dovere di tutti: bisogna seguire le regole, stare in casa il più possibile e donare quello che si può per supportare i nostri medici, il personale sanitario e tutti i volontari nel duro lavoro quotidiano. Loro sono in prima linea in questa dura battaglia per la sopravvivenza di tutti» recita il comunicato.
Questo è il link per le donazioni
https://www.gofundme.com/f/arel-contro-coronavirus

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati