ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùMade in Italy

Ares, il piano strategico i prodotti, gli investitori e il board dell’atelier

L’azienda con sede a Modena ha avviato la progettazione di vetture, ma non solo con in comune il lusso estetico e funzionale

di Corrado Canali

2' di lettura

Ares, carrozzeria specializzata nel lusso con base a Modena, ha avviato a partire dal 2021 un importante cambiamento strategico, passando da offrire un servizio di personalizzazione estetica per auto di lusso alla produzione di veri e propri modelli auto, ma anche moto per la mobilità elettrica che consentiranno di indirizzarsi e svilupparsi in un settore quello premium che è in costante crescita.

L’hypercar è una targa riprogettata da Ares

A cominciare dalla S1, una supercar interamente progettata da Ares. La vettura deriva dalle S1 Project e dalla S1 Spyder ed è stata modificata a livello stilistico e tecnico rispetto al progetto originale. La carrozzeria in carbonio tipo Targa è stata rivista per ottimizzare i flussi aerodinamici introducendo un vero e proprio parabrezza avvolgente e nuove prese e sfoghi d’aria su paraurti e parafanghi.

Loading...

Gli interni dell’auto con dotazioni di livello

I gruppi ottici Full Led con le luci diurne e gli indicatori di direzione integrate sono inediti, così come gran parte degli interni che prevedono tre display per guidatore, passeggero ed infotainment. Lo schema a motore centrale si basa su un V8 aspirato da 715 cv ed un cambio automatico a 8 marce derivati dalla Corvette C8. Gli scarichi sono in verticale sulla coda e offrono un sound coinvolgente, specie a tetto aperto.

Molti i modelli che verranno svelati a fine 2022

Inoltre Ares punta a raggiungere un nuovo traguardo con il lancio di una serie di veicoli elettrici di lusso, biciclette, monopattino, scooter, motocicletta e city car che saranno presentati entro la fine del 2022. Parallelamente al lancio di nuovi prodotti, Ares sta ampliando la propria rete di Studios che vedrà l'apertura di tre nuove sedi entro la fine del 2022, all'aeroporto di Bologna, ma anche a Milano e a Londra.

Sedi operative dagli Stati Uniti al Medio Oriente

I nuovi spazi andranno naturalmente ad ampliare la rete già esistente di Ares che va colloca localmente fra gli Stati Uniti e il Medio Oriente con location di livello come Miami, Marbella, Kitzbuel, ma anche Monaco di Baviera, St.Moritz, Zurigoa cui aggiunge la sede centrale in Italia a Modena e a Dubai in Medio Oriente. Una volta completato l'ambizioso programma la copertura di Ares sarà così da best in class.

Un piano di investimenti di quasi 100 milioni di euro

Per realizzare questo importante sviluppo, Ares investirà quasi 100 milioni di euro entro il 2024 azienda che serviranno realizzare il suo ambizioso piano industriale. Inoltre, Ares ha avviato un piano di assunzioni per ampliare il personale esperto nella produzione, ingegneria e progettazione. Ma anche alla digitalizzazione dei processi, ai servizi per fare di Ares Modena un player internazionale nell’hyper-luxury.

Alfredo Altavilla Ceo Fca Europa

Alfredo Altavilla azionista e membro del board di Ares

Per supportare questo ambizioso piano, Ares ha annunciato l'ingresso di nuovi azionisti che sosterranno lo sviluppo del brand. A cominciare da Alfredo Altavilla che dopo avere trascorso molti anni ai vertici del gruppo Fca anche da appassionato dell'auto è oggi è a capo di ITA Airways, la compagnia di bandiera italiana. Altavilla oltre che azionista è anche membro del consiglio di amministrazione di Ares.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti