ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSud America

Argentina: vicepresidente Kirchner condannata a 6 anni per amministrazione fraudolenta

Nel mirino dei Pm i lavori pubblici a Santa Cruz fra il 2007 e il 2015

De Kirchner lascia la sua abitazione prima del verdetto (Epa)

1' di lettura

Il tribunale federale n.2 di Buenos Aires ha condannato oggi la vicepresidente argentina Cristina Fernández de Kirchner a sei anni di carcere e all’interdizione perpetua da incarichi pubblici riconoscendola colpevole nel processo conosciuto come «Vialidad». La vicepresidente è stata condannata per il reato di amministrazione fraudolenta a danno della pubblica amministrazione con lavori pubblici a Santa Cruz fra il 2007 e il 2015.

Kirchner è stata invece assolta per il reato di associazione illecita, ed è per questo che il tribunale ha stabilito la condanna a sei anni contro i 12 richiesti dai Pm. Inoltre, i giudici hanno condannato nella stessa causa l’imprenditore Lázaro Báez a sei anni di carcere per amministrazione fraudolenta. Contro la sentenza odierna le difese degli imputati potranno presentare appello in Cassazione.

Loading...

Gli effetti della sentenza

De Kirchner non dovrà fronteggiare subito la detenzione, grazia alla sua immunità come vicepresidente e capo del Senato, ma la decisione del tribunale arriva a meno di 11 mesi dalle elezioni presidenziali e da una sua possibile candidatura. Kirchner, 69 anni, ha il diritto di appellarsi alla Corte suprema, dilatando ulteriormente i tempi del processo. Per rimuovere a Kirchner l’immunità senatoriale servirebbero i voti di due terzi dei legislatori della camera alta del Congresso, ipotesi che non sembra delle più verosimili. Kirchner ha sempre respinto ogni addebito, sostenendo che le accuse rientrino in un disegno politico per la sua estromissione. Il presidente Alberto Fernandez si è schierato con la sua vice, bollando l’inchiesta come un’indagine «politica».

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti